Diaconale: “Milinkovic resta al 99%, rifiutate offerte importanti”

Diaconale: “Milinkovic resta al 99%, rifiutate offerte importanti”

di redazionecittaceleste

AGGIORNAMENTO ORE 17:15 – Arturo Diaconale, inoltre, ha parlato del caso Milinkovic: “La possibile cessione di Milinkovic? Mi sento di escluderla al 99%. So che il presidente ha respinto proposte importanti”, ha detto ai microfoni di Radio Radio Tv.

ROMA – Arturo Diaconale, portavoce della Lazio, ai microfoni di RMC Sport ha parlato del video diventato virale in rete riguardante una telefonata tra Lotito e Inzaghi: “Tanti casi nei confronti della Lazio in questo inizio di stagione. Sono tutte vicende gonfiate, vuote di particolari significati. Non è accettabile che una conversazione privata venga filmata e diffusa in questo modo. Bisogna difendere la privacy di tutti: procederemo per vie legali.  Il contenuto della telefonata tra Lotito e Inzaghi è la normale dialettica tra presidente e allenatore. Lotito delle volte si fa prendere dalla discussione, poi dopo 30 secondi passa agli abbracci. Ci sta che un allenatore chieda di avere 11 Ronaldo in squadra, sarebbe strano se mancasse questa dialettica. All’interno di una famiglia come la Lazio è normale che ci siano discussioni ogni tanto. Inzaghi è molto soddisfatto per il calciomercato: voleva tenere tutti i big. La faccenda dei fisioterapisti, il centro della telefonata con Lotito, è stata già risolta. In 2 giorni la Lazio è stata al centro di due tempeste costruite. C’è un clima di tensione intorno alla squadra che è stato creato esternamente: sono contro i sospetti, ma a pensar male delle volte ci si azzecca. Vorrei che l’attenzione mediatica sulla Lazio fosse priva di pregiudizi. Il volantino? Uva ha scambiato una sciocchezza per un atto di razzismo: serve più equilibrio”. Nel frattempo, arriva una notizia di calciomercato molto importante >>> CONTINUA A LEGGERE

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-11461714 - 3 mesi fa

    A buffone!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy