CONFERENZA – Pioli: “Nessun flop: siamo carichi!”

CONFERENZA – Pioli: “Nessun flop: siamo carichi!”

(Articolo pubblicato ieri 30/05/15) ROMA – Domani, l’ultima giornata di campionato. La Lazio sarà impegnata nel match più importante della stagione – a Napoli – contro gli azzurri di Benitez. Il mister biancoceleste Stefano Pioli, ha presentato la gara – come di consueto – nella conferenza stampa pre-partita. Di seguito,…

(Articolo pubblicato ieri 30/05/15) ROMA – Domani, l’ultima giornata di campionato. La Lazio sarà impegnata nel match più importante della stagione – a Napoli – contro gli azzurri di Benitez. Il mister biancoceleste Stefano Pioli, ha presentato la gara – come di consueto – nella conferenza stampa pre-partita. Di seguito, le sue parole. 

LA CONFERENZA PRIMA DI NAPOLI-LAZIO 

Al derby abbiamo preso una bella botta. Il giorno dopo c’era delusione e alla squadra ho parlato poco. Ho detto solo due cose: che facciamo? Reagiamo o nuotiamo nella nostra delusione?. Poi gli ho dato un giorno di riposo e poi ci siamo allenati il giorno seguente davanti ai nostri tifosi. Forse non si rendono conto della carica che ci hanno dato. La squadra, oggi, è vogliosa e pronta per domani sera. Sarà una Lazio che dovrà giocare con attenzione e consapevolezza. Anche il Napoli è forte, ma anche loro hanno punti deboli. Domani ogni pallone sarà decisivo. Noi dobbiamo puntare al massimo sopratutto domani. Abbiamo fatto di tutto in queste ore per recuperare energie fisiche e mentali. Noi dobbiamo giocare da Lazio, che non significa andare allo sbaraglio, cosa che non abbiamo mai fatto. Ma significa cercare sempre di fare la partita. Per domani ho qualche dubbio: Biglia e Klose per esempio. Hanno qualche problemino, domani mattina deciderò. Il terzo posto? A me non piace mettere il carro davanti ai buoi. Si gioca domani. Poi tireremo le somme. Sicuramente nessuno si potrà permettere di usare il termine “flop” o “delusione”, per quel che riguarda il nostro campionato. Sempre difenderò il nostro lavoro. Siamo in una posizione in classifica che per mille motivi, non competono a noi. Ma competerebbero ad altre società con altri budget. Siamo partiti dal nono posto e lo scorso anno avevano 40 punti di distacco dalla Juve e 30 dalla Roma. Troppo spesso ci si dimentica da dove siamo partiti.  Ai miei giocatori ho chiesto: “Chi merita il terzo posto? Noi o il Napoli?”. Io conosco la loro risposta. I tifosi? Se oggi ci riempiono di affetto non è solo merito mio, ma di tutti coloro che lavorano qui dentro. Ripeto: forse loro non hanno idea di quello che stanno facendo. Credo che si siano gettate le basi per costruire una Lazio che nel futuro prossimo possa dare delle soddisfazioni. Abbiamo basi solide: da confermare o al massimo migliorare. Questo è solo l’inizio“.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy