ESCLUSIVA CITTACELESTE FM – Izzi: “Pioli è in una posizione scomoda”

ESCLUSIVA CITTACELESTE FM – Izzi: “Pioli è in una posizione scomoda”

Francesco Izzi a Cittaceleste FM ha analizzato il momento della Lazio

Izzi

ROMA – All’interno di CITTACELESTE FM, trasmssione in onda sugli 88,100 di Elle Radio dal lunedì al venerdì dale 17,30 alle 19,30 e su CITTACELESTE TV canale 669 del digitale terrestre è intervenuto Francesco Izzi, giornalista de “La 7” : “Il pessimismo contorna queste vautazioni di inizio campionato, per come si sono sviluppate queste partite. E’ una Lazio ha avuto un deficit di personaltà, non solo per l’assenza di leader carismatici, ma con due ragazzi del 95′ non si possono subito affermare, devono avere il tempo di sbagliare. Non ha funzionato il mix giovani e vecchi, almeno per il momento. Non bisogna confondere questa dote, con il fatto che ci siano elementi di qualità. Quella è la classe è la tecnica, i driblomani alla fine non arrivano. Questi giocatori fanno fatica a fare gol. E’ arrivato Matri, non amo chi in due anni ha cambiato 6 squadre, ma viene sottovalutato dal punto di vista tecnico. Gioca in quelle mattonelle e zone di campo dove bisogna fare gol. Bisogna sfruttare il corridoio centrale. Non credo che Djordjevic e Klose bastino per tre competizioni. Bisogna fare un discorso con Klose, è un campione indiscusso, ma che è al crepuscolo della sua carriera. Bisogna fare i conti con questa realtà, ha bisogno di rifiatare. E’ arrivato Matri che non farà spellare le mani. Il Milan quest’anno tra il thalnadese e le risorse ha cercato di intervenire per aggiustare il giocattolo. C’è stata la volontà di fare qualcosa. Il verbo di Lotito è il verbo del calcio italiano, nel calciomercato si può dire qualche bugia. Siamo davanti a dei fuoriclasse, si permettono tutto al limite dell’insolenza. E’ un discorso che riguarda tutti, non solo Lotito, sono tutti allineati e coperti, anche i nuovi entrati più o meno pittoreschi. Se vediamo Ferrero ha detto che Eder non lo vendeva e non o ha fatto. I big della Lazio non si sono spostati alla fine. La Lazio ha scelto di essere molto snella nelle componenti, la comunicazione non interessa, anzi spesso la colpa è dei giornalisti. Figuriamoci se la Lazio di Lotito si preoccupi della comunicazione, è una dimensione che viene gestita con fastidio. Pioli ha tutto da perdere, la bella stagione è andata. Gli verrà ricordato che ha perso una Supercoppa, una Coppa Italia e un Preliminare di Champions League. Viene fuori il rapporto degli allenatori con Lotito che gli ricorderà che gli ha dato l’opportunità di allenare la Lazio, Pioli è in una situazione scomoda. Ha una squadra dove i ragazzi fanno fatica a recepire. In questo momento non vorrei essere nei suoi panni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy