ESCLUSIVA – Radio Incontro Olympia – De Mita: “Spero arrivi qualcuno per riportare in alto la Lazio”

ESCLUSIVA – Radio Incontro Olympia – De Mita: “Spero arrivi qualcuno per riportare in alto la Lazio”

De Mita è intervenuto a Radio Incontro Olympia

 

ROMA – Ai microfoni di Radio Incontro Olympia è intervenuto Giuseppe De Mita: “E’ in piacere parlare della Lazio, soprattutto dello scudetto della Lazio del 2000. Io sono arrivato nel 1992 e sono andato via nel 2001 per ritornare successivamente nel 2003. Ho fatto anche due mesi con questa “fantastica” proprietà. Gli anni del calcio vanno più veloci, il tempo vola. Io sono stato il terzo assunto da Cragnotti, e abbiamo cominciato dal principio. Avevo 23 anni, una bella età, ero coetaneo con i calciatori e avevo con loro un rapporto diretto. Io non ho cominciato come responsabile della comunicazione, poi con Pennacchia sono cresciuto affianco a lui e dopo 4 anni ho preso la responsabilità. C’è bisogno dentro la società di una figura che si occupi di questo ruolo. La Lazio per me ha qualcosa in più. Ha una tifoseria speciale che riesce sempre a compattarsi, è molto unita rispetto alle altre tifoserie. La comunicazione per una squadra di calcio è fondamentale. Prima si nascondevano certe cose ai giornalisti, ed era un errore. Devono essere sempre informati perché sono loro che raccontano la Lazio. Cragnotti mi dava ragione. Io ho sempre fatto in modo di dire tutto. I nostri giocatori erano abituati perché erano di livello mondiale. Al momento sembra irripetibile tornare a 15 anni fa. Spero possa arrivare qualcuno a riportare la Lazio in alto”. Ecco le parole di Campedelli >>> CONTINUA A LEGGERE 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy