ESCLUSIVA Radio Incontro Olympia – Maffei: “Lotito vuole restare nella mediocrità”. Cerracchio: “Lotito dovrebbe farsi delle domande”

ESCLUSIVA Radio Incontro Olympia – Maffei: “Lotito vuole restare nella mediocrità”. Cerracchio: “Lotito dovrebbe farsi delle domande”

Ultima ora

 

ROMA – Fabrizio Maffei è intervenuto a Radio Incontro Olympia: “Io ho visto una Lazio poco esaltante, non mi sono divertito. Però mi tengo stretto questo punto. In altri tempi avrebbe perso. 3-5-2? Io credo che Inzaghi, avendo sempre giocato con il 4-3-3, continuerà così. Hai una coppia di centrali all’altezza e un finalizzatore davanti. Poi hai due ali importanti. il 4-3-3 non è squilibrato, ma il problema di ieri è che la Lazio ha giocato in otto. Dobbiamo giudicarla anche per la prestazione dei singoli, questo è il problema. Come è un problema non avere sostituti, Lotito avrebbe dovuto comprare dei titolari. La Lazio ha avuto l’esordio a Bergamo che è la trasferta peggiore di tutte. Alla seconda ha incontrato la Juve. Non si può definire brillante la partenza della stagione, ma nemmeno deludente. Dall’altra parte del Tevere sono contenti, ma come hanno vinto ieri? Il rigore, non rispondo. Una volta era uno sport per maschi il calcio. Io ho una speranza, che la squadra è più equilibrata rispetto all’anno passato e abbiamo un buon attaccante. Ma la nostra realtà si sa qual è. La nostra gestione ha deciso di restare nella mediocrità. Io ho vissuto nella storia della Lazio momenti belli e brutti. A me però adesso dispiace per i bambini. Come fanno ad innamorarsi di questa squadra? Per i prossimi anni sarà impossibile. Non ho la sfera di vetro, ma il mio pronostico è che la Lazio farà un campionato tranquillo e forse andrà in Europa League, ma per arrivarci devi fare un gran campionato. Anche perché le milanesi a gennaio si rafforzeranno. E’ vero che bisogna formare poi il gruppo, ma Montella è bravo, e poi l’allenatore vale il 20%. Quelli bravi non fanno danni. Se hai una squadra forte i risultati li porti, come Eriksson, Mourinho o Guardiola. Le prime 4? Ti dico le prime tre, la quarta non mi interessa. Juve, Napoli e Inter, la Roma arriva dopo, non potrà avere per sempre aiutini. Non la vedo bene. Ma l’allenatore della Samp, perché non ha detto di marcare stretto Totti? Se non lo fai sei un suicida, sto Giampaolo che viene definito fenomeno io non lo vedo”. Anche Vincenzo Cerracchio è intervenuto: “E’ una squadra discreta negli 11, ma non ha ricambi. Anche secondo me partita poco esaltante. 3-5-2? Anche il 4-2-3-1 non è sbagliato, la meno equilibrata è il 4-3-3, vedendo i giocatori che ha il 3-5-2 va benissimo. Abbiamo fatto una partenza normale in stagione. Rigore della Roma? Mezzo c’era. Noi tifosi siamo entrati in un momento in cui viviamo di ricordi. Dovremmo guardare avanti, perché siamo la prima squadra di Roma. Dobbiamo pensare a battere la Juve, non il Chievo. Il mio libro “Controstoria della Lazio”? L’ho scritto per i giovani, per ricordare le annate di grandi successi ma non solo, per far capire ai giovani la nostra storia e la lazialità. Gli abbonamenti? I tifosi hanno deciso di fare un danno a Lotito, ma se la squadra farà bene qualcuno verrà. Il Patron dovrebbe interrogarsi su questo disamore. La Lazio purtroppo galleggerà in mezzo alla classifica. Le prime 4? Juve, Napoli e Roma sicuramente, poi ci potrebbe essere una sorpresa, come Torino o Inter, ma anche Sassuolo o Sampdoria. Ci metto in mezzo anche la Lazio”. Ecco le parole di Casiraghi >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy