ESCLUSIVA Radio Incontro – Padovan: “Tare con Inzaghi è stato profeta, Biglia non è indispensabile”

ESCLUSIVA Radio Incontro – Padovan: “Tare con Inzaghi è stato profeta, Biglia non è indispensabile”

“Inzaghi ha fatto bene a perdonare Keita, si sta dimostrando un giocatore importante. Anche la difesa si sta comportando bene”

ROMA – Giancarlo Padovan è intervenuto a Radio Incontro Olympia: “In questo campionato non c’è una sicura vincitrice, la Roma è la rivale della Juve mentre il Napoli è entrato in una profonda crisi. Per la retrocessione è quasi tutto deciso mentre nelle alte posizioni potrebbero esserci sorprese. Non si sta vedendo un gioco spettacolare, ma la Serie A resta uno dei campionati più belli d’Europa. La stagione della Lazio per ora è molto positiva. La scelta di Inzaghi è una scelta vincente, questa squadra può arrivare terza. Il tecnico piacentino conosce bene l’ambiente dove lavora e il campionato italiano. Una volta parlai con Tare, e il Ds albanese mi assicurò che sarebbe diventato un grande allenatore. Felipe Anderson mi piace molto, Biglia è importante ma la squadra ha fatto bene anche senza di lui. Immobile è un giocatore indispensabile, forse il più importante di questa Lazio. Inzaghi ha fatto bene a perdonare Keita, si sta dimostrando un giocatore importante. Anche la difesa si sta comportando bene”. Nel frattempo arrivano novità sullo scudetto del 1915 >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy