EUROPA LEAGUE – Gottardi: “Sarà dura. Credo che Lotito stia lavorando ad un regalo da fare alla Lazio”

EUROPA LEAGUE – Gottardi: “Sarà dura. Credo che Lotito stia lavorando ad un regalo da fare alla Lazio”

“Credo e mi auguro che il presidente Lotito stia lavorando ad un regalo da fare alla squadra”.

Gottardi

– EUROPA LEAGUE, ROMA – L’Urna di Montecarlo non si è rivelata poi così magnanima per la Lazio. Il girone di Europa League dei biancocelesti vede, oltre alla formazione di Stefano Pioli, Dnipro, Saint-Etienne e Rosenborg. Questo il pensiero di Guerino Gottardi, ex centrocampista della Lazio, ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com: “Non è assolutamente un girone facile – spiega -. Sono tutte e tre formazioni che hanno il vantaggio di iniziare la stagione prima rispetto alle squadre italiane. Il Dnipro è arrivato in finale nella passata edizione, il Saint-Etienne è una grande storica del calcio francese che si sta riprendendo dopo qualche anno difficile e il Rosenborg annualmente si confronta quanto mento con i preliminari di Champions League. Detto questo la Lazio deve, in primis, preoccuparsi di se stessa. Deve essere maggiormente concreta cinica”.

Quanto peserà l’eredità di Leverkusen sulle spalle dei biancocelesti?
“Devono sicuramente dimenticare quanto accaduto nel preliminare di Champions League. In Europa serve convinzione, amalgama e serenità: ovvero tutto quello che non si è visto nel ritorno di Leverkusen”.

Mancano pochi giorni al termine del mercato e le voci di un possibile addio di Felipe Anderson e Biglia non mancano: è preoccupato?
“Sono entrambi giocatori importantissimi e spero possano rimanere. Anzi, credo e mi auguro che il presidente Lotito stia lavorando ad un regalo da fare alla squadra”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy