Ferrero punge Lotito: “Mi è venuto a rapinare”

Ferrero punge Lotito: “Mi è venuto a rapinare”

Il campionato è finito, ma evidentemente per Massimo Ferrero non ancora. Il patron della Sampdoriariavvolge il nastro al match con la Lazio, vinto dai biancocelesti a Marassi, lanciando una ‘frecciata’ aClaudio Lotito. Intervistato da ‘Centro Suono Sport’, il numero uno blucerchiato torna sulla sfida dello scorso 16 maggio persa di…

Il campionato è finito, ma evidentemente per Massimo Ferrero non ancora. Il patron della Sampdoriariavvolge il nastro al match con la Lazio, vinto dai biancocelesti a Marassi, lanciando una ‘frecciata’ aClaudio Lotito.

Intervistato da ‘Centro Suono Sport’, il numero uno blucerchiato torna sulla sfida dello scorso 16 maggio persa di misura per un goal contestato di Gentiletti e attacca: “Lotito ha fatto un grande campionato, ha avuto un po’ di fortuna. Mi è venuto a rapinare la partita a Genova, è venuto un arbitro con gli occhi delle bambole”.

Ferrero poi avverte: “Se quest’anno non mi rispettano faccio un tale casino…però quest’anno 6-7 volte sono venuto con il cane per i cechi. Io sono carino e gentile, ma poi basta”.

Dalla Lazio alla Roma, ma la sostanza non cambia: “Il nuovo stadio? Che è una barzelletta? Penso che con il progetto stadio sono partiti in quarta e adesso stanno andando con il freno a mano tirato. Questo mi dispiace, ma secondo me per fare una cosa in questo paese bisogna stare sul pezzo tutti i giorni e tutte le ore. Per lo stadio bisogna che qualche responsabile vada da Marino e gli dica: facciamo questo stadio”.

Nei confronti di Pallotta, però, il presidente della Samp si sente di spezzare una lancia: “Sarà lo stadio della Roma punto, che c’entra Pallotta. Non ci vedo nulla di male a intestare lo stadio a una società che è del presidente che poi lo affitta alla Roma”.

Inevitabile il parallelo tra le strategie giallorosse legate al nuovo impianto e quelle dei liguri: “Il sindaco ha capito che lo stadio dobbiamo gestircelo da soli e ci ha dato in licenza per 99 anni il Marassi. Quindi lo ristruttureremo, però la burocrazia deve capire”.

Restando in tema Roma, Ferrero ne approfitta per un annuncio di mercato: Romagnoli andrà alla roma. Ho provato a comprarlo, ma la Roma non me lo ha dato. Zouma al suo posto? Lo sapremo il primo di luglio. Romagnoli lo sostituiremo con qualcuno che non ci farà rimpiangere Romagnoli”.

Chiusura su un altro imminente volto nuovo del nostro calcio, ovvero Bee Taechaubol: “È una decisione che ha preso il presidente del Milan che ci ha messo tanti soldi e ha trovato uno che ci ha messo qualche altro soldo. Io sono per l’italianità”, questo il giudizio del patron doriano.

(fonte: goal.com)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy