Garlaschelli: “Luis Alberto come Baggio e Mancini. Critiche a Ciro senza senso, cosa dovremmo dire di CR7?”

Garlaschelli: “Luis Alberto come Baggio e Mancini. Critiche a Ciro senza senso, cosa dovremmo dire di CR7?”

di redazionecittaceleste

ROMA – Ai microfoni di Elleradio, l’ex Lazio Renzo Garlaschelli ha analizzato le prime tre partite dei biancocelesti: “In questo inizio di campionato ho visto la squadra ancora un po’ sulle gambe, anche se contro il Napoli la Lazio è stata punita oltremodo dal risultato. Credo che la Lazio possa salire di tono già dopo la sosta: dietro la Juventus vedo una lotta per tre posti per la Champions, se la giocheranno le romane, le milanesi e il Napoli. Vedo l’Inter un gradino sopra le altre in questo momento, anche se Spalletti deve sistemare qualcosa”.

LUIS ALBERTO – “Secondo me non c’è un’analogia tra Luis Alberto e tra Frustalupi e D’Amico. Frustalupi era un genio del centrocampo capace di lanci di 40 metri, credo che più che a D’Amico, Luis Alberto assomigli di più a Roberto Mancini o Roberto Baggio.”

MODULO – “Secondo me Inzaghi è partito con un’idea di formazione ben precisa. Il campionato è lungo e possono esserci delle variazioni in corso d’opera, ma il mister ha le idee chiare su chi puntare e al momento Badelj rimane una seconda linea. Acerbi è stato un buon acquisto e credo non farà rimpiangere De Vrij, mentre in difesa dopo la prova contro la Juventus ho visto Wallace in netta difficoltà”.

IMMOBILE – “Sento critiche a Immobile che non stanno né in cielo né in terra. Ha sbagliato un gol facile contro il Frosinone, ma parliamo di un attaccante che in due stagioni ha fatto cose strabilianti. E allora cosa dovremmo dire di Cristiano Ronaldo in questo inizio di campionato?”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy