Garlini, “Giù il cappello davanti a Klose”

Garlini, “Giù il cappello davanti a Klose”

“Ce ne fossero di giocatori così. È il giocatore serio che sa cosa vuol dire essere un calciatore”

klose

ROMA – Oliviero Garlini, ex attaccante biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM. “Quando scendevo in campo con la maglia della Lazio vedevo il pubblico che incitava e personalmente mi veniva sempre la pelle d’oca. Nei momenti di difficoltà c’è sempre stato l’aiuto dei tifosi. Sono emozioni molto forti. Ho avuto la fortuna di indossare questa maglia e ne sono fiero, mi ha fatto crescere e sono orgoglioso.Con Simone Inzaghi la Lazio è diversa, la squadra che scende in campo è composta dagli stessi giocatori che hanno giocato la settimana precedente. Questo significa che il mister ha deciso di dare fiducia a questi ragazzi. I biancocelesti ora giocano con la serenità e la tranquillità, in campo è cambiata perché si vede che non hanno più paura di giocare la palla, la sfera non scotta più. Sono tante le cose che sono cambiate ed è merito di Inzaghi.Ha saputo gestire e dare sicurezza soprattutto negli 11 che vanno in campo, ha dato un gioco ben definito. Klose ha ritrovato la via del gol, Candreva si è ritrovato e lo stesso Lulic sta facendo un finale di stagione molto bello. Con questo non voglio dar colpa a Pioli perché sono due gestione diverse, non dimentichiamo certo lo strepitoso campionato dello scorso anno.Klose è un uomo, fisicamente sta benissimo in questo momento e per lui tanto di cappello, Chapeau! Ce ne fossero di giocatori così. È il giocatore serio che sa cosa vuol dire essere un calciatore”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy