GAZZA – L’ex stella ammette: “Quando ho segnato alla Roma, ho capito cosa fosse il derby”

GAZZA – L’ex stella ammette: “Quando ho segnato alla Roma, ho capito cosa fosse il derby”

ROMA – Paul Gascoigne ieri ha presentato a Londra il suo film documentario. Oggi, in una video chat sul The Guardian ha risposto alle domande dei tifosi. Inevtabile tornare sui suoi famosi scherzi: “Ne feci uno a Di Matteo nascondendogli un serpente nella tasca della giacca, quando ci mise la…

ROMAPaul Gascoigne ieri ha presentato a Londra il suo film documentario. Oggi, in una video chat sul The Guardian ha risposto alle domande dei  tifosi. Inevtabile tornare sui suoi famosi scherzi: “Ne feci uno a Di Matteo nascondendogli un serpente nella tasca della giacca, quando ci mise la mano dentro era quasi svenuto. Ma quello incredibile fu quando venne Blatter a farci visita quando ero alla Lazio. Zoff ci voleva tutti in divisa, io m presentai vestito da Babbo Natale e mi presentai di fronte al Presidente dicendo: “Sono Babbo Natale, oh,oh,oh!”. Il mister non la prese benissimo e mi fece allenare per una settimana di mattina e pomeriggio“. Poi sui derby: “Solo quando ho segnato contro la Roma ho capito cosa significasse il derby per i tifosi. Si leggeva la paura negli occhi dei giocatori. Anche i tifosi della Roma mi volevano bene, mi invitavano a bere una birra ogni tanto, solo in una occasione mi sono fermato, poi non l’ho fatto più“.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy