Giro giro tondo, Inzaghi: “Capisco chi ci è rimasto male…”

Giro giro tondo, Inzaghi: “Capisco chi ci è rimasto male…”

Simone a Formello mette tutti in cerchio e parla con chi è stato impiegato meno

1 Commento

 

ROMA – Inzaghino sa benissimo che deve lavorare parallelamente sul campo e sullo spogliatoio. Lo scorso anno è stata proprio la mancanza di un gruppo a far naufragare la Lazio e Pioli. E così ieri mattina il tecnico biancoceleste ha schierato la squadra in cerchio in mezzo al campo. Al suo fianco c’era Angelo Peruzzi, le prime parole sono state proprio del club manager che ha caricato il gruppo. Subito dopo è stato il turno di Simone che si è voluto complimentare con la squadra dopo il successo contro il Pescara, rivolgendo un pensiero soprattutto a chi sta trovando meno spazio: «Mi dispiace non avervi impiegato. In questo momento dobbiamo fare un po’ di turnover, anche se non abbiamo le coppe. Capisco se ci siete rimasti male». Poi – riporta Il Messaggero – ha immediatamente messo le cose in chiaro: «Recuperiamo le energie, la sfida con il Milan sarà tosta. Dimentichiamo immediatamente gli elogi e diamo forza al risultato di sabato». Ci vuole la testa per andare a prendersi l’Europa, l’obiettivo dichiarato della Lazio. Inzaghi vuole vincere la sfida con se stesso e contro l’ambiente che durante il ritiro non era stato prodigo di complimenti con l’ex bomber. C’è ancora qualche giornata per sperimentare ma i biancocelesti devono trovare il più in fretta possibile quella consapevolezza per poter volare ad alta quota. Vietato soffrire di vertigini, si rischia di fare un brutto capitombolo. Intanto sul mercato, Lotito tenta la sorpresa: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mrk998 - 8 mesi fa

    dimostralo, togli quella pippa di Diorkevic e metti Keyta o Lombardi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy