Gonzalez deriso in Uruguay, ma lui non gli da peso: “Quello che conta è il campo, non si può piacere a tutti”

Gonzalez deriso in Uruguay, ma lui non gli da peso: “Quello che conta è il campo, non si può piacere a tutti”

ROMA – Alvaro Gonzalez in patria ha sollevato qualche dubbio sulla sua partecipazione al prossimo Mondiale, attirando anche lo scherno di qualche trasmissione radiofonica comica che lo ha preso un pò in giro oltre ad alcune vignette satiriche che girerebbero sui social network. “Ho letto che ci sono molte persone…

ROMAAlvaro Gonzalez in patria ha sollevato qualche dubbio sulla sua partecipazione al prossimo Mondiale, attirando anche lo scherno di qualche trasmissione radiofonica comica che lo ha preso un pò in giro oltre ad alcune vignette satiriche che girerebbero sui social network. “Ho letto che ci sono molte persone che mi criticano, e non capiscono perchè sia stato convocato per il Mondiale, ma io sono molto tranquillo, mi piace dimostrare il mio valore sul campo, come quando è accaduto in Confederation Cup dove molti sono venuti a congratularsi con me. Magari in Uruguay arrivano le immagini dall’estero dei giocatori uruguaiani che fanno gol, ma io sono un altro tipo di giocatore, faccio il lavoro sporco per i miei compagni ed è fondamentale. Certo – ha detto al quotidiano “El Pais” – mi piacerebbe essere stimato da tutto il mio Paese, ma la cosa più importante è la stima che ho dei miei allenatori. Lo è stato nella Lazio, è accaduto anche in Nazionale, è ovvio che mi farebbe piacere essere ammirato da tutti i tifosi, ma alla fine di ogni campinato trovo tante persone che si cogratulano molto con me a fine campionato. Spero che possa accadere lo stesso anche al termine della Coppa del Mondo“.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy