Guido Paglia: “Lotito vive con l’incubo di Cragnotti”

Guido Paglia: “Lotito vive con l’incubo di Cragnotti”

ROMA – Guido Paglia, ex responsabile delle relazioni esterne della Lazio, è tornato alla giornata di ieri allo Stadio Olimpico: “Cragnotti è rimasto ammutolito, non si è negato a nessuno era sconvolto dall’affetto della gente – ha detto a RadioSei – io ero una fontana. Lui non aveva una stilla…

ROMAGuido Paglia, ex responsabile delle relazioni esterne della Lazio, è tornato alla giornata di ieri allo Stadio Olimpico: Cragnotti è rimasto ammutolito, non si è negato a nessuno era sconvolto dall’affetto della gente – ha detto a RadioSei – io ero una fontana. Lui non aveva una stilla di sudore, andava in giro con la sua sciarpa. L’incontro tra Mihajlovic e Cragnotti è stato casuale. E’ venuta fuori tutta una storia, tutte fregnacce. Ieri c’erano delle spie, li vedevi. C’era il desiderio di un eventuale bocciatura della candidatura di Mihajlovic alla panchina della Lazio, Lotito vive con l’incubo di Cragnotti. Ha fatto una riunione alle 19,00 per bloccare tutti quelli che lavorano a Formello, i giocatori vestiti in borghese. Quei piccoli dispettucci per annullare questo effetto, la presentazione delle maglie proprio quel giorno. Ha cercato di togliere la scena a Wilson e gli altri, una cosa triste. E’ la dimostrazione che la sua protervia è incredibile. Ora vediamo che cosa accadrà in campagna abbonamenti, quando si troverà con un pugno di mosche in mano, sono 10 milioni persi  per il mancato raggiungimento dell’Europa League. Gli abbonamenti saranno ancora di meno, si renderà conto definitivamente che deve mollare, quando colpito dai soldi, forse potrebbe levarsi di torno, ma è una speranza vana, fino a questo momento”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy