Hernanes:”So qual è la mia strada” – LA VIDEO INTERVISTA

Hernanes:”So qual è la mia strada” – LA VIDEO INTERVISTA

ROMA – Hernanes, si è confessato ai microfoni di Sky sport in una bellissima intervista di cui vi proponiamo le parti più importanti di seguito, in cui ripercorre il suo periodo alla Lazio, con un occhio anche al futuro. DERBY E COPPE – “Ho in mente un quadro con delle…

ROMA – Hernanes, si è confessato ai microfoni di Sky sport in una bellissima intervista di cui vi proponiamo le parti più importanti di seguito, in cui ripercorre il suo periodo alla Lazio, con un occhio anche al futuro.

DERBY E COPPE – “Ho in mente un quadro con delle fotografie su tutto quello che ho vissuto nella mia carriera. Sicuramente, fra quelle foto c’è il 26 maggio, una data che rimarrà nella storia. Una cosa indimenticabile, che non scorderò mai. Battere, sconfiggere la Roma è stato davvero incredibile e vincere quella coppa è stato bellissimo. Poi, ho vinto poco dopo anche un’altra Coppa con il Brasile: la confederation cup. Anche quella di emozione è stata davvero grande”.

PAGELLA –Un voto a me stesso? Il giudizio che ho di me lo tengo interiormente. Non so dare un voto su me stesso. Comunque, io sono contento. Con mia moglie ho avuto l’idea di portare quello che avevo vinto in Brasile – i trofei – qui in una bacheca in Italia a casa mia. Per la legge dell’attrazione, ne sono arrivati altri anche qui alla Lazio! (sorride ndr). Ma oltre a questo, io mi sento in un buon momento della mia carriera, della mia vita. Per strada quando incontro qualcuno che mi dice, “guarda, girano delle voci su di te…quello ha detto questo..”, io rimango sbigottito. Chi ha detto cosa?! Mi domando. Io non voglio sapere niente”.

 

SENZA TOM TOM “Io ho la mia coscienza, ho la mia strada. So dove voglio arrivare e dove arriverò. Ho una immagine chiarissima del mio futuro, di quello che voglio. Critiche e complimenti fanno parte di questo percorso. Il mondiale? In Brasile è davvero una cosa magica. Non so cosa potrà provare il calciatore Brasiliano quando indosserà la maglia verdeoro in quel momento. Io so che per raggiungere quell’obiettivo devo continuare a fare il mio lavoro qui con la Lazio,ci sono degli obiettivi che negli scorsi anni non abbiamo raggiunto e che vogliamo raggiungere il prima possibile, anche se in questo momento, per come siamo non so se ci riusciremo. Il percorso è: fare bene alla Lazio per arrivare bene al mondiale”.

OBIETTIVO – Il sogno del 2014? Essere campione con il Brasile, nel Brasile: giocando. Io sono arrivato alla Lazio con la voglia di vincere lo scudetto, non lo posso negare. Volevo fare la storia. Ci ho provato, però prima di ottenere quello c’erano altri obiettivi che potevamo raggiunere e non lo abbiamo fatto. Quindi, se lo scudetto qui non si può, l’obiettivo è raggiungere quello che non è stato raggiunto negli scorsi anni”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy