Hoedt: “Una festa olandese, ma per diventare grandi guai ad abbassare la concentrazione”

Hoedt: “Una festa olandese, ma per diventare grandi guai ad abbassare la concentrazione”

Queste le parole del giocatore biancoceleste al termine della sfida contro la Samp

ROMA – Queste le parole di Wesley Hoedt al termine della sfida contro la Samp: “Ho segnato con il petto o con la spalla, conta che la palla sia entrata. Io sono andato con tutta la forza. Festa orange? Io sto a tre gol, gli ho detto. De Vrij mi ha detto che avrebbe segnato dopo e lo ha fatto. Sono felice anche per lui. Lazio come la grande Olanda? Siamo partiti bene, poi con l’espulsione è stato tutto più facile. E’ stato sbagliato aver abbassato la concentrazione, se vogliamo diventare grandi dobbiamo sempre rimanere in partita. Abbiamo comunque fatto vedere un calcio completo. Stadio pieno? I tifosi meritano i complimenti, sono stati meravigliosi e ci sono stati al fianco per tutta la gara. Speriamo che anche il prossimo anno sarà sempre così l’Olimpico”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy