I DOLORI DI CATALDI – Problemi fuori dal campo passati: “Si riparte”

I DOLORI DI CATALDI – Problemi fuori dal campo passati: “Si riparte”

Commenta per primo!
Cataldi

ROMA – Non ha vissuto un bel periodo fuori dal campo e, di conseguenza, in campo. Danilo Cataldi vuole tornare se stesso, mettersi alle spalle tutti i problemi. Nulla di grave, per carità, ma qualcosa ha turbato la sua testa negli ultimi mesi. “Disturbi emozionali” di un ragazzo giovane sul quale il popolo laziale ripone un’aspettativa infinita. Non è facile reggere le pressioni di una piazza così, ma Cataldi vuole farcela. Ha sputato fuori il malessere nell’ultima esultanza al fianco di Keita, ha mostrato gli attributi: “Mi scuso, è stata una cosa istintiva”. Ma quali scuse, Danilo. Sfogati pure. Dalla rabbia può sgorgare una rinascita.

RIPARTENZA – L’8 ottobre la Slovenia, il 13 la Repubblica d’Irlanda (13 ottobre): “Un abbraccio a tutti e Forza Lazio!”, scrive Cataldi, prima di tuffarsi mente e cuore sull’Unger 21: “Ora sotto con la Nazionale. Abbiamo due partiti difficili”. Anche all’Europeo Danilo non aveva brillato, forse erano già sorte le prime distrazioni. Aggiungeteci una preparazione approssimativa e la frittata è fatta. Non solo. Il centrocampista a inizio stagione – e non certo nelle migliori condizioni – aveva dovuto tappare il buco di Biglia. Lui che si sente intemedio, mezz’ala per volare. E’ finita. Palla al centro-destra e Cataldi riparte.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy