IL PILASTRO – De Vrij: “Pioli mi aspetta. Van Gaal e Strootman mi hanno spinto alla Lazio: qui sono a casa!”

IL PILASTRO – De Vrij: “Pioli mi aspetta. Van Gaal e Strootman mi hanno spinto alla Lazio: qui sono a casa!”

La Lazio era nel suo destino, lo ha già confessato in diverse interviste. Adesso, in un botta e risposta con la fidanzata Marloes, de Vrij racconta l’amore iniziato addirittura all’elementari. Lei che non se lo fila fino a innamorarsene. Mica come il corteggiamento biancoceleste, subito rosa e fiori: “Alla Lazio mi sento a casa, mi ha fatto subito una bella impressione. L’anno scorso, nella mia prima stagione, sono risultato tra i primi dieci difensori in Italia e in Europa per numero di intercettazioni”

de vrij

ROMA – La Lazio era nel suo destino, lo ha già confessato in diverse interviste. Adesso, in un botta e risposta con la fidanzata Marloes, de Vrij racconta l’amore iniziato addirittura all’elementari. Lei che non se lo fila fino a innamorarsene. Mica come il corteggiamento biancoceleste, subito rosa e fiori: “Alla Lazio mi sento a casa, mi ha fatto subito una bella impressione. L’anno scorso, nella mia prima stagione, sono risultato tra i primi dieci difensori in Italia e in Europa per numero di intercettazioni. È una bella statistica, vero?”. Quanto manca Stefan: “Pioli è molto rammaricato per il mio infortunio e per non potermi avere a disposizione. Questo mi fa capire quanta fiducia ha in me e quanto mi apprezzi”, spiega il difensore. Che – alla rivista Helden – chiude ancora una volta il discorso Manchester United. Ma con un retroscena: “Van Gaal con me era stato molto chiaro, mi disse: “Hai giocato un grandissimo Mondiale, un anno fa non avrei mai pensato di selezionarti”. Tradotto: “Hai fatto bene ma stiamo parlando del Manchester United, uno dei più grandi club al mondo. Continua così e chissà cosa ti riserverà il futuro”. La Lazio si è fatta avanti seriamente, così ho chiamato Kevin Strootman che già giocava nella Roma per chiedergli dei consigli. Ho chiesto anche altri pareri, sono stati tutti positivi. Ho iniziato a vedere alcune partite della Lazio, mi sono immaginato in quella squadra. Il club mi ha detto che in Italia avrei imparato molto, col senno di poi posso dire che è andato tutto come doveva andare, ho fatto la scelta migliore”. Adesso deve decidere solo d’operarsi per tornare più forte di prima.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy