INFERMERIA – Sospiro di sollievo per Mauri: “Solo un’infiammazione. Con Radu andiamo cauti”

INFERMERIA – Sospiro di sollievo per Mauri: “Solo un’infiammazione. Con Radu andiamo cauti”

ROMA – Sospiro di sollievo: “Mauri ha fatto oggi un accertamento in Paideia. Fortunatamente non ha evidenziato problematiche muscolari gravi, ma un’infiammazione per un trauma diretto. Seguiremo nei prossimi giorni un protocollo differenziato. Già in pochi giorni c’è stato un miglioramento della sintomatologia dolorosa, parliamo della coscia destra. Keita e…

ROMA – Sospiro di sollievo: “Mauri ha fatto oggi un accertamento in Paideia. Fortunatamente non ha evidenziato problematiche muscolari gravi, ma un’infiammazione per un trauma diretto. Seguiremo nei prossimi giorni un protocollo differenziato. Già in pochi giorni c’è stato un miglioramento della sintomatologia dolorosa, parliamo della coscia destra. Keita e Basta stanno migliorando. Dusan è tornato dalla Nazionale, e ringraziamo la correttezza dello staff serbo che ha preferito fargli continuare un protocollo iniziato qui con noi senza rischiare nulla, anche perché non avrebbe potuto giocare la prima partita. Abbiamo dalla nostra la conferma delle ottime risposte al lavoro svolto. La settimana prossima tornerà in gruppo. Keita è leggermente avanti rispetto a Dusan, rientrerà anche prima del serbo”.

RADU E MARCHETTI – Esami in Paideia anche per Stefan Radu, stamattina:”Sta rispondendo bene alle terapie fino ad ora utilizzate, lavoriamo ancora in maniera differenziata. Bisogna andare cauti con lui. Marchetti sta lavorando in palestra e in piscina, ha dolore a lavorare nelle cadute a terra. Non può ancora fare un allenamento completo. Abbiamo scelto quindi di fargli seguire un protocollo aerobico diverso, in modo tale che al rientro non debba fermarsi appena incorre in un trauma”. Fermo anche Cataldi, stiramento alla coscia sinistra: “Sta lavorando ancora in maniera statica e fisioterapica, dato che si è infortunato di nuovo pochi giorni fa”. Procede anche la riabilitazione di Gentiletti Gentiletti, chiarendo anche l’iter di recupero iniziato: “Si trova a un mese e mezzo dall’intervento. Ancora siamo all’inizio”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy