• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Inzaghi: “Adesso il derby! Correa? Può fare anche meglio”

Inzaghi: “Adesso il derby! Correa? Può fare anche meglio”

Queste le parole in conferenza stampa del tecnico biancoceleste…

di redazionecittaceleste

UDINE – Dopo il triplice fischio di Maresca, il tecnico della Lazio Simone Inzaghi ha preso la parola in conferenza stampa per commentare la gara e rispondere alle domande dei giornalisti:

Quando hai pensato la formazione, stanotte?

“Avevo diverse idee. Eravamo pronti ad una partita complicata, contro una squadra ostica da affrontare. Daranno fastidio a tante altre compagini”.

Ora si può parlare di derby: che partita ti aspetti?

“Adesso sì, i ragazzi sono stati bravi ad affrontare queste altre partite nel migliore dei modi”

Come ci si sente ad avere una panchina più lunga?

“C’è un grandissimo spirito di gruppo, sono tutti partecipi, è giusto con così tante partite. Ci sono giocatori che mi mettono in difficoltà nelle scelte. Oggi nel secondo tempo abbiamo fatto due gol, poi abbiamo subito su un’ingenuità, aspettavamo il fischio dell’arbitro, con un po’ di attenzione in più avremmo evitato il caos finale e la mia voce ora sarebbe buona (si è presentato svociato, ndr). Cerco di coinvolgere tutti, anche i subentrati delle ultime tre partite hanno fatto sempre bene”.

Quanto pesa per la sua stagione il gol di Correa?

“Ha fatto un grandissimo gol. E’ forte, con qualità. Si sta abituando a giocare in una posizione più interna, sta migliorando. Ad Empoli era stato sfortunatissimo, prendendo il palo. Ha ancora grandi margini di crescita”.

Le proteste sul gol subìto cosa riguardano?

“C’era un nostro giocatore sulla palla, è stato allontanato dall’arbitro, a quel punto ci aspettavamo il fischio. C’è stata la protesta, non so chi abbia ragione ma non dovevamo farci trovare impreparati. Serviva essere più svegli e attenti. Strakosha l’avrebbe presa se non ci fosse stata la deviazione di Badelj”.

Radu ce la fa per il derby? E’ importante rendere partecipi tutti in una stagione così impegnativa?

“Per Radu non lo so, valuteremo nei prossimi giorni, ma ciò che conta è lo spirito. Per quanto riguarda la rosa voglio fare soprattutto due nomi, quello di Patric che era all’esordio dal primo minuto e quello di Luiz Felipe, che era infortunato dal 18 agosto. Era la partita giusta per rischiarlo, anche per quelle che sono le sue caratteristiche. Ha avuto un principio di crampi e per questo l’ho sostituito”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy