Keita: “Sogno il pallone d’oro. Ora sono contento alla Lazio. Il mio idolo? Era Kluivert” (AUDIO)

Keita: “Sogno il pallone d’oro. Ora sono contento alla Lazio. Il mio idolo? Era Kluivert” (AUDIO)

ROMA – Si gode la sua stagione, la prima in serie A. E’ entrato in punta di piedi nella Lazio dei grandi, poi a suon di prestazioni, il buon Keita è diventato uno dei punti di riferimento della Lazio attuale oltre che idolo indiscusso per le nuove generazioni biancocelesti. In…

ROMA – Si gode la sua stagione, la prima in serie A. E’ entrato in punta di piedi nella Lazio dei grandi, poi a suon di prestazioni, il buon Keita è diventato uno dei punti di riferimento della Lazio attuale oltre che idolo indiscusso per le nuove generazioni biancocelesti. In un’intervista rilasciata radiofonica rilasciata a Esports en xarxa, Keita parla anche del suo futuro: “Continuo a lavorare per arrivare al massimo. Ho un contratto con la Lazio, sto bene e sono molto contento. Sono orgoglioso della mia stagione. Ho fatto qualche gol. Ho giocato a volte 10 minuti, poi 15, cercando di guadagnarmi piano piano la fiducia dell’allenatore. Hernanes è un grande giocatore. Ora è all’Inter e andrà al mondiale”. Poi un botta e risposta con il giornalista:  Il gol che non dimenticherà mai? “Quello segnato contro il Napoli all’Olimpico”. Una cosa che non è successa ma ti piacerebbe?

 

“L’Europa League”. Un desiderio? “Diventare uno dei più forti al mondo”. Un sogno? “Vincere il pallone d’oro”. Il migliore al mondo? “Cristiano Ronaldo”. Chi era il tuo idolo prima? “Kluivert e Luis Nazario da Lima (Ronaldo) e Ronaldinho”. 

Cittaceleste.it

CLICCA QUI PER ASCOLTARE L’INTERVISTA ORIGINALE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy