L’ex Chievo Di Carlo: “Guai ad andare a Verona con ritmi bassi”

L’ex Chievo Di Carlo: “Guai ad andare a Verona con ritmi bassi”

ROMA – E’ dichiaratamente laziale, ma anche l’ex mister gialloblù. Così il tecnico Di Carlo analizza il prossimo match alla radio ufficiale biancoceleste: Ultimamente la Lazio ha subito molti gol, da cosa dipende? In primis, dall’assenza di un giocatore straordinario come Gentiletti! Per il gioco di Pioli, poi, c’è bisogno…

ROMA – E’ dichiaratamente laziale, ma anche l’ex mister gialloblù. Così il tecnico Di Carlo analizza il prossimo match alla radio ufficiale biancoceleste:

Ultimamente la Lazio ha subito molti gol, da cosa dipende?

In primis, dall’assenza di un giocatore straordinario come Gentiletti! Per il gioco di Pioli, poi, c’è bisogno di una difesa veloce e che non abbia cali di concentrazione, come invece vedo che accade spesso nella Lazio.

Cosa non è andato contro la Juventus?
La squadra di Allegri ha trovato forza ed energie dal nuovo modulo, che esalta giocatori eccezionali come Tevez, Pogba, Pirlo. Contro i bianconeri, una squadra deve sapersi difendere bene. O blocchi Pirlo o giochi basso, c’è poco da fare. Ma anche così rischi sempre di essere punito al primo errore.

Sabato c’è il Chievo: come si affronta la sua ex squadra?
Non sarà affatto facile. La Lazio di venti giorni fa era tosta, tonica. Dopo Empoli qualche certezza è venuta meno. A Verona la Lazio ha una tradizione fortunata, io ne so qualcosa (ride, ndr)! Sicuramente non bisognerà giocare una partita a basso ritmo. Dopo la sconfitta contro la Juve, la voglia di rifarsi sarà tanta. Ma anche il Chievo si sta riprendendo. Sarà una bella battaglia, aperta a ogni risultato.

Chi se la giocherà per l’Europa?
Oltre alle solite note, non sottovaluterei la Sampdoria, una squadra tecnica e guidata da un allenatore di grande carisma come Mihajlovic.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy