RIVIVI IL LIVE – Inzaghi: “Critiche? Mi tengo i 4 punti in trasferta. Spero di battere Oddo come in Primavera”

RIVIVI IL LIVE – Inzaghi: “Critiche? Mi tengo i 4 punti in trasferta. Spero di battere Oddo come in Primavera”

L’allenatore biancoceleste parla alla vigilia della sfida contro il Pescara

ROMA – Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Pescara: “Alla fine della partita di Verona ho detto che quando non si riesce a vincere è meglio non perdere. Ribadisco, c’era molto caldo, ma sicuramente potevamo fare molto di più. Il Bentegodi è un campo stregato per la Lazio, ci teniamo il punto. Sarà dura per tutti”. Troppo critiche già sul mister: “Ognuno è libero di giudicare, sono contento dei 4 punti. Sia a Bergamo che contro la Juve abbiamo fatto bene”. Sfida nella sfida con l’ex compagno Oddo: “Massimo sta facendo molto bene, lo saluterò con piacere perché è stato un amico di tante avventure e lo stimo. Per me non è una sorpresa, si vedeva che poteva fare l’allenatore, ma ha fatto meno settore giovanile rispetto a me. In quella squadra, da Simeone a Pancaro e Marcolin, Almeyda e Giannichedda, c’erano tanti tecnici. Era una bellissima squadra, ma noi ora affrontiamo un Pescara che vive sull’entusiasmo del gioco. Spero di battere Oddo come ho fatto quando allenavo la Primavera”. Inzaghi vuole riportare la gente all’Olimpico: “A Verona la cosa più bella sono stati i nostri tifosi, in casa dobbiamo riportarli con i risultati”.

TEGOLA – Inzaghi ripensa alla difesa a tre: “Sto valutando, perché devo vedere le condizioni di Biglia. Si è infortunato al polpaccio, è il nostro capitano e adesso sembrava aver ritrovato la forma migliore. Un peccato davvero”. Cataldi può sostituirlo: “Non è l’unica soluzione, ma Danilo si sta allenando bene”. C’è pure Parolo davanti alla difesa: “Può essere un vice-Biglia, lo ha fatto con Conte anche all’Europeo”. Keita è tornato e ora spera in una maglia da titolare: “Si è allenato bene, sta cercando di rimettersi alla pari con gli altri. Domenica a Verona ha avuto un impatto positivo, sicuramente giocherà”.

DIFESA E ATTACCO – Basta gol da palle inattive e più occasioni sotto porta, è l’imperativo: “Abbiamo analizzato l’ultima gara e stiamo cercando di sviluppare altre azioni offensive. La difesa sta lavorando bene, anche sui calci piazzati”. Tre partite in otto giorni: “Senz’altro ragionerò in ottica turn over. Pescara, Milan ed Empoli giocano in maniera diversa, cercheremo di affrontare al meglio una partita alla volta”. Ancora un’incognita Luis Alberto: “Sta crescendo, domani sarà convocato”. Difficile stabilire ora la dimensione della Lazio: “Abbiamo incontrato la Juve in queste tre partite e con un pizzico di fortuna avremmo fatto anche qualche punto. Nelle altre due sfide abbiamo fatto 4 punti, sono fiducioso per il futuro”. Peruzzi lo sta aiutando nello spogliatoio: “Quando il presidente mi prospettò l’idea di Angelo ne ero entusiasta. Lo conosco bene, è una persona che sta sempre al mio fianco e può aiutare sia me che la società. E’ una figura trasparente che si fa capire da tutti”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy