LA CONFERENZA – Pioli: “La Lazio tornerà in Europa. I big resteranno, Bisevac ci darà una mano”.

LA CONFERENZA – Pioli: “La Lazio tornerà in Europa. I big resteranno, Bisevac ci darà una mano”.

Il 6 gennaio porta fortuna alla Lazio. In particolare, nell’era Lotito, dal 2004 a oggi, i biancocelesti hanno giocato quattro volte il giorno dell’Epifania e ha collezionato 3 vittorie (conquistate tutte in casa, ndr) e un pareggio. Dopo lo strepitoso successo a San Siro, Pioli deve lucidare la statistica e anche i numeri che lo vedono in vantaggio su sette confronti contro Castori.

Pioli

ROMA – Il 6 gennaio porta fortuna alla Lazio. In particolare, nell’era Lotito, dal 2004 a oggi, i biancocelesti hanno giocato quattro volte il giorno dell’Epifania e ha collezionato 3 vittorie (conquistate tutte in casa, ndr) e un pareggio. Dopo lo strepitoso successo a San Siro, Pioli deve lucidare la statistica e anche i numeri che lo vedono in vantaggio su sette confronti contro Castori. Sbarca il suo Carpi domani all’Olimpico: “E’ una squadra difficile da superare, ci aspetta una partita complicata dal punto di vista tattico. Ha pareggiato con Napoli e Milan. Bisogna però ripartire dalla prestazione con l’Inter. Ci ha dato fiducia e morale, ho ritrovato la squadra bene alla ripresa degli allenamenti. Adesso dobbiamo recuperare posizioni in classifica, dobbiamo pedalare già da domani”. Arriva Basevac per la sua difesa: “E’ un giocatore affidabile e con personalità. E’ intelligente e io ho bisogno di giocatori che sappiano stare in campo. Sono contento che sia arrivato subito, non so se è già abile per essere convocato domani sera. Credo sia presto”. Dal mercato Pioli si aspetta qualcosa di più: “La società farà ciò che è giusto fare per la squadra”.

TIFOSI – Cinquemila a Formello, domani pochi all’Olimpico: “Io ho detto alla squadra che solo con i risultati possiamo riportare la gente allo stadio. Io capisco i tifosi per le difficoltà delle barriere e dei controlli, ma noi abbiamo bisogno di loro. Faccio loro un appello di tornare all’Olimpico a sostenerci. Quello che abbiamo visto sabato a Formello è stato importante per noi”. Mauri in grande spolvero nella partitella col Real Carsoli: “Giocheremo di nuovo col 4-3-3. Stefano sta bene, spero di recuperare presto anche gli altri infortunati. Perché ora dobbiamo recuperare e tornare nelle prime posizioni in classifica, pedalare a testa bassa e pensare solo alla partita di domani”.

2016 – Ecco il proposito per il nuovo anno: “Il nostro obiettivo è giocare in Europa, noi ancora ci siamo e dobbiamo riconquistarla tramite le tre possibilità che abbiamo. Non sarà facile, ma io credo nella Lazio. Da domani ricominceremo a mettere punti, poi penseremo alla Coppa Italia e all’Europa League”. I big resteranno: “Non temo di perderli, anche se io devo rispettare i ruoli e le idee della società. Io sto dando indicazioni, le scelte di acquisti e cessioni spettano a Lotito e Tare”. Candreva, Biglia e Felipe possono essere però distratti dalle voci: “E’ normale che possa essere così, ma noi che lavoriamo nel calcio siamo abituati a questo. In questi giorni però ho visto un gruppo volitivo, motivato e attento solo alla prossima sfida”.

IN BILICO – Tommasi, presidente AIC, si è detto aperto a ridurre le vacanze di Natale: “Io giocherei anche a Ferragosto, le nostre pause estive sono troppo lunghe. La sosta di Natale è strana, bisogna dare sette giorni di riposo e poi fare due gare di seguito. In tutti i campionati europei si gioca, io sono per giocare”. Felipe è in ballottaggio con Keita: “Parlo spesso con lo spagnolo, anche delle sue dichiarazioni che mi sono molto piaciute. Spero rimanga coerente con le sue frasi. Lui ha talento come i suoi compagni di reparto. Se Keita farà ciò che ha detto, avrà le sue chance”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy