LA CONFERENZA – Pioli annuncia: “La società pensa che io sia l’allenatore giusto e lo penso anch’io”. Basta: “Tutti insieme supereremo la crisi”

LA CONFERENZA – Pioli annuncia: “La società pensa che io sia l’allenatore giusto e lo penso anch’io”. Basta: “Tutti insieme supereremo la crisi”

La conferenza di mister Pioli

Pioli,conferenza,live,diretta

ST-ETIENNE – Pioli torna a parlare dopo l’ennesimo ko in conferenza. Per fortuna l’Europa è un’isola felice dove Stefano da Parma può rindossare il sorriso: “La partita di domani è vero che non conta perché siamo primi nel girone e abbiamo garantito l’accesso al turno successivo, ma conta perché vogliamo finire imbattuti questa competizione. Sopratutto però dobbiamo alzare la nostra fiducia e il morale dopo l’ultima sconfitta”. Lotito lunedì gli ha ribadito la sua fiducia a termine: “La società pensa che io sia l’allenatore giusto per questa squadra e lo credo anch’io”. Terzo ritiro della stagione sino a lunedì con la Samp: “Noi in questo momento abbiamo bisogno di lavorare con serenità”.

SPENSIERATEZZA – Domani formazione imbottita di giovani: “Ho portato qui tutti i giocatori utilizzabili, anche se abbiamo urgenza di tornare a vincere in campionato”. In Europa è un’altra Lazio, il Saint-Etienne è una boccata d’ossigeno: “Non è una scocciatura. E’ un’occasione per giocare bene e per ritrovare la condizione per il nostro futuro”. In Coppa c’è più spensieratezza: “Sì, perché i risultati sono arrivati subito.  In Europa siamo andati subito in vantaggio, in campionato invece dobbiamo cambiare i nostri primi tempi il prima possibile”.

OBIETTIVO – Pioli guarda un bell’orizzonte, cambia l’0biettivo: “E’ vero che l’ultima italiana che vinse questo trofeo non si chiamava nemmeno Europa League, ma noi possiamo arrivare lontano. Affronteremo il prossimo turno al massimo”.

 

PRENDE LA PAROLA DUSAN BASTA

“Non so qual è il motivo della differenza di rendimento fra le due competizioni. Forse le squadre in A ormai conoscono tutti le nostre caratteristiche e questo campionato è molto più difficile dell’anno scorso. Adesso vogliamo chiudere questo girone d’Europa League al primo posto per ritrovare fiducia”, giura Basta in conferenza accanto a Pioli. E anche lui ammette il cambiamento di obiettivo: “Noi abbiamo fatto l’ultimo campionato per centrare l’Europa, a questo punto vogliamo arrivare più lontano possibile in Coppa. Vedremo chi sarà il prossimo avversario”. Anche a Udine Dusan non aveva centrato la Champions al preliminare. Influì anche lì nella testa dei giocatori: “A me non mi ha condizionato, purtroppo non siamo riusciti a qualificarci perché il Bayern Leverkusen è una squadra forte. Abbiamo perso nonostante la Lazio non abbia venduto nessun big”.

DIFESA – Il periodo nero della Lazio non ha inizio con l’autogol di Bergamo: “Non credo proprio, io ero dispiaciuto, ma un episodio così non può condizionare una stagione. Una squadra vera non può crollare per questo”.  Invece può influire giocare ogni tre giorni: “E’ più impegnativo, l’anno scorso ci preparavamo bene tutta la settimana. Era tutto più facile. Adesso i risultati negativi ci stanno facendo andare in ritiro ancora di più e questo non fa bene. Sono tuttavia sicuro che tutti insieme usciremo da questa crisi”. La Lazio fatica sopratutto lontano da casa: “Vincere fa sempre bene, domani quindi conta essere dentro la partita per accrescere l’autostima ed evitare infortuni. Non è un’amichevole, speriamo di fare una grande gara”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy