La Lazio ci riprova con Morrison, Brogan: “Bisogna farlo giocare”

La Lazio ci riprova con Morrison, Brogan: “Bisogna farlo giocare”

“A 16 era ritenuto da tutti uno dei miglior prospetti del mondo. Adesso non va soffocato”

morrison

ROMA – La Lazio sembra intenzionata a riprovarci con lui con un nuovo allenatore. Lotito e Tare non si sono rassegnati a dire addio a Ravel Morrison e vogliono a sorpresa tenerlo a Formello almeno un altro anno. Nonostante l’inglese già a gennaio scorso avesse chiesto la cessione. Oggi intanto, dopo quelle di Rio Ferdinand e Ferguson, arrivano le parole dello scout del Manchester United, Phil Brogan, intervenuto ai microfoni di gianlucadimarzio.com: “Non ho mai avuto problemi con lui, anzi. Mi mandò anche una cartolina per Natale quando aveva 15 anni. Però, quando diventò adolescente iniziò a frequentare i gruppi sbagliati, persone malfidate. Questo non l’ha aiutato. Anche se all’età di 16 anni era ritenuto il migliore al mondo. E’ stato un vero peccato. Un talento immenso sprecato. Ho scoperto Ravel a 8 anni, era in ritiro con un’altra squadra. Non era nel mio gruppo, ma lo notai mentre si muoveva senza palla e ne rimasi davvero colpito. Andammo immediatamente d’accordo. Spesso ci sentiamo, ci rispettiamo a vicenda. E’ quello il segreto…”. Infine il consiglio a chi verrà sulla panchina della Lazio: “Bisogna farlo giocare, ha bisogno di un allenatore che gli dia fiducia, non può essere soffocato. Deve essere sereno, non avere cattive influenze intorno. Deve divertirsi”: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy