LA PRESENTAZIONE – Bisevac: “Grazie Lazio, ho vinto tanti derby…”. Tare: “Un guerriero come Cana”

LA PRESENTAZIONE – Bisevac: “Grazie Lazio, ho vinto tanti derby…”. Tare: “Un guerriero come Cana”

ROMA – Potrebbe esordire domani al Franchi a gara in corso. E’ un guerriero e non ha paura. Tanto da essersi messo sulle spalle la maglia numero 13 del mito Nesta, mica una qualunque: “Quando l’ho scelto, ho visto i numeri disponibili. Inizialmente volevo il numero 5 o il 6, ma erano occupati. So che Nesta era un grandissimo giocatore, ma non ho pensato a lui onestamente”. Il nuovo acquisto Bisevac dovrà sostituire (anche nella lista dei 25) de Vrij: “Buongiorno a tutti, ringrazio la Lazio e Tare che mi hanno fatto arrivare qui e che hanno creduto in me. Sono molto orgoglioso d’essere approdato in un grande club, con molti tifosi e un bellissimo stadio. Ho visto la partita, mi entusiasma la Serie A. E’ un campionato più tattico di quello francese, è difficile, ma non vedo l’ora di giocarlo”.

FORMA – Milan è reduce da un bruttissimo infortunio al ginocchio, ma assicura di essere già in forma: “Sto abbastanza bene, ma ho perso molte energie mentali per il trasferimento. Non vedevo l’ora che fosse tutto concluso per concentrarmi sul campo. Seguivo da tempo le partite biancocelesti”. A Formello il serbo ritrova i connazionali Basta, Djordjevic e Milinkovic: “Dusan, Filip e Sergej mi aiuteranno ad ambientarmi meglio. Prima di venire, avevo parlato con loro e questo ha facilitato la mia scelta. Mi avevano confermato tutto il bene che pensavo del club”. Non hanno influito i problemi fisici nel mancato utilizzo nell’ultimo mese al Lione: “Mi avevano proposto 3-4 mesi fa il rinnovo, ma io ho declinato per avere una nuova sfida dopo 10 anni in Francia. Ho fatto bene a scegliere la Lazio”.

DERBY – Non ha preferenze, Bisevac: “Io sono appena arrivato ed è ancora troppo presto decidere con chi giocare al mio fianco. Sceglierà Pioli”. A Milan hanno già parlato del derby: “So dell’importanza del derby per i tifosi e la Lazio. Conosco la rivalità con la Roma e nella mia carriera ho vinto tante stracittadina. Amo le pressioni e l’atmosfera che si creano alla vigilia di queste partite”.  Milan s’ispira a Maldini e Nesta: “Sono i miei idoli. Il campionato italiano è molto difficile e basato molto sull’aspetto difensivo. Sono però pronto per questa sfida, tutte le leghe sono difficile da affrontare. Darò il massimo”. Ecco l’ultimo messaggio ai tifosi della Lazio: “Sono uno che lotta e odia la sconfitta. Darò tutto me stesso sino all’ultimo secondo, nel bene e nel male. Onorerò questa maglia”. Parole da leader: “E’ vero sono un guerriero e cercherò di dare sempre di più. Cercherò di fare grandi partite con i miei compagni. Intanto ringrazio Tare”.

LA SCELTA – Il diesse Tare spiega: “E’ un giocatore che conoscevo da anni perché quando seguivo il calcio francese mi aveva impressionato la sua presenza e il suo modo di giocare. Ha caratteristiche perfette per il nostro gioco, con l’infortunio di de Vrij sono cambiate tante situazioni in difesa. Anche Gentiletti non ha recuperato totalmente dall’infortunio. Ciò ha reso necessario intervenire sul mercato e scegliere un giocatore che rappresenta un valore aggiunto per la squadra. Anche per l’esperienza che ha a livello internazionale. Milan Bisevac è un guerriero, come Cana, e per questo ho deciso di fare questo acquisto”.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy