• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lazio, Ag. Crecco: “Parleremo del futuro con Igli Tare”

Lazio, Ag. Crecco: “Parleremo del futuro con Igli Tare”

Il calcio italiano chiama, i giovani rispondono. Ripartire dai settori giovanili, dai vivai, dalle primavere: la Lazio lo sta facendo e raccoglie i suoi frutti. Da Keita a Minala, da Cataldi a… Luca Crecco: doppietta nella finale di Coppa Italia primavera, diciotto convocazioni e due presenze in Serie A in…

di redazionecittaceleste

Il calcio italiano chiama, i giovani rispondono. Ripartire dai settori giovanili, dai vivai, dalle primavere: la Lazio lo sta facendo e raccoglie i suoi frutti. Da Keita a Minala, da Cataldi a… Luca Crecco: doppietta nella finale di Coppa Italia primavera, diciotto convocazioni e due presenze in Serie A in due stagioni, sedici presenze con le Nazionali azzurre. Centrocampista esterno sinistro, classe ’95, piedi buona e tanta, tanta corsa: un mix che fa di Luca Crecco un leader della Primavera di Simone Inzaghi. Lo abbiamo ammirato contro la Fiorentina in Coppa Italia, dove è stato autentico mattatore dell’incontro, spina nel fianco costante della difesa viola. Ne parliamo col suo agente, Silvio Pagliari, che commenta così l’ottima stagione del suo ragazzo ed il suo futuro: “Luca sta facendo bene, siamo contenti. Adesso vedremo quello che sarà il suo futuro, ne parleremo con la società. Un anno in B? Solitamente preferiamo questa ipotesi, perché così i ragazzi possono acquisire esperienza e tornare alla casa base più pronti. Parleremo con il direttore Tare e faremo la scelta migliore”. Una Lazio che, negli ultimi anni, sta ottenendo ottimi risultati nel settore giovanile, sia sul campo che sul profilo della valorizzazione dei propri giovani: “Ci sono persone che lavorano bene, da Bollini a Inzaghi… Tare sta facendo un ottimo lavoro, scovando giovani talenti. Ripartire dai giovani? Il calcio italiano deve ritrovare coraggio: Lazio, Fiorentina, Roma, Atalanta hanno ottimi vivai, ma i numeri dimostrano che siamo inferiori ad altri paesi. In Germania giocano i ’95 e i ’96 titolari in Bundesliga… Dobbiamo ritrovare il coraggio di lanciare i nostri prodotti”. E la Lazio, questo coraggio, lo ha trovato: Keita titolare, Minala in rampa di lancio e tanti giovani nell’orbita della prima squadra pronti a ritagliarsi il proprio spazio. E Crecco? L’estate ci dirà il suo futuro prossimo: la Serie A, al massimo, aspetterà un anno. (gianlucadimarzio.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy