Le voci, Beruatto: “L’Italia senza Candreva perde tanto, Bielsa ha lasciato sempre il segno”

Le voci, Beruatto: “L’Italia senza Candreva perde tanto, Bielsa ha lasciato sempre il segno”

L’ex difensore della Lazio ha parlato della Nazionale e del nuovo allenatore biancoceleste

 

ROMA – Paolo Beruatto, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style: “Non mi aspettavo la vittoria dell’Italia contro la Spagna. Al di là del risultato questa è stata una vittoria a 360°, alla vigilia in pochi pensavano di poter assistere ad una prestazione del genere, è stata una partita eccezionale sotto tutti i punti di vista. È la vittoria di Conte, si è visto come aveva preparato la partita, gli azzurri sono andati a prendere la Spagna molto alta. Il dato che più mi ha sorpreso è che alla fine del primo tempo il possesso palla era in parità, la Spagna ha fatto fatica a giocare. Gli azzurri sono stati impeccabili. Con Candreva l’Italia ha perso una pedina importante, era un punto di forza della squadra perché abbina corsa, quantità e qualità, è più offensivo rispetto a Florenzi, riesce a trovare facilmente la via del gol. Marco Parolo sta facendo il massimo, non gli si può chiedere di più, sta interpretando bene le due fasi e rappresenta un pericolo costante quando si butta nell’area avversaria, avrebbe potuto fare già gol, è diventata un’arma di Conte. L’allenatore è quella figura che ti può dare qualcosa in più, lo stiamo vedendo agli Europei. Bielsa ovunque è stato ha lasciato il segno, è impensabile che venga alla Lazio e non lo faccia. La curiosità è quella di vederlo all’opera in un campionato difficile come il nostro, al di là dei valori dei singoli giocatori, noi siamo all’avanguardia ed è tutto più difficile. Sono curioso di vedere il maestro nella Serie A”. Il Trapani mette nel mirino un altro giocatore della Lazio >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy