Le voci, Beruatto: “Questo è l’anno della definitiva esplosione di Anderson”

Le voci, Beruatto: “Questo è l’anno della definitiva esplosione di Anderson”

“Mi piace molto l’idea di gioco moderna di Simone Inzaghi che cerca di costruire dal basso, utilizzando anche il portiere che diventa un giocatore aggiunto”

 

ROMA – Paolo Beruatto, ex terzino biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style: “Felipe Anderson la scorsa stagione ha avuto qualche difficoltà, quest’anno deve completare il suo percorso di crescita, dovrebbe essere l’anno della sua definitiva esplosione. La scorsa stagione la perdita di de Vrij è stata importante, lui è un giocatore cardine e difficilmente sostituibile, ora bisogna avere pazienza perché avrà bisogno di tempo per ritrovare i livelli che aveva raggiunto. Mi piace molto l’idea di gioco moderna di Simone Inzaghi che cerca di costruire dal basso, utilizzando anche il portiere che diventa un giocatore aggiunto. Per far questo ha bisogno di giocatori adatti e saper prendere bisogna le contromisure se gli avversari ti vengono a prendere alto. L’assortimento dei giocatori biancocelesti in mezzo al campo è vasto e di qualità, sostituire Biglia è difficile per le sue caratteristiche. Parolo nell’ultima partita degli Europei, giocando da regista basso, ha fatto un’ottima gara ma in questo momento deve essere sfruttato come interno anche per la facilità con cui trova la porta. Radu alza il tasso tecnico, è un giocatore sul quale l’allenatore può fare grande affidamento. È molto bravo nella fase difensiva ed è migliorato molto in quella offensiva. È un giocatore indispensabile per questa Lazio”. Intanto Lukaku vede biancoceleste >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy