LE VOCI – Biava: “A Udine troppo affidamento sui singoli”

LE VOCI – Biava: “A Udine troppo affidamento sui singoli”

“Quest’anno è più dura rispetto allo scorso anno perché sta mancando Felipe Anderso, e le giocate che possono risolvere la partita sono soltanto Candreva e a volte Keita. Ieri a Udine la Lazio si è affidata troppo ai singoli. Konko mi è piaciuto molto e sono contento per il momento che sta vivendo”

Biava

ROMA – Zero a zero e palla all’ex difensore biancoceleste Biava, che a Radio Incontro Olympia torna sulla gara di Udine: “Quest’anno è più dura rispetto allo scorso anno perché sta mancando Felipe Anderso, e le giocate che possono risolvere la partita sono soltanto Candreva e a volte Keita. Ieri a Udine la Lazio si è affidata troppo ai singoli. Konko mi è piaciuto molto e sono contento per il momento che sta vivendo. E’ uno dei terzini più forti in assoluto, i problemi fisici hanno limitato il suo rendimento, però adesso ha trovato continuità e sta facendo benissimo. Ha sempre dato tutto, i problemi al polpaccio hanno frenato la sua carriera ma le sue qualità non si discutono”. La Lazio per la prima volta in questa stagione non subisce gol in trasferta, dopo 11 turni consecutivi: “Bisevac mi è piaciuto da subito, buona personalità, che sa quando giocare il pallone, quando serve spazzare, si vede la sua esperienza. Anche Hoedt mi ha fatto una buona impressione, non è facile per un ragazzo così giovane venire a giocare nel nostro campionato, per di più in una stagione con tanti problemi dove era partito per fare esperienza alle spalle o in coppia con De Vrij e all’improvviso si è ritrovato titolare. Se riuscirà a superare questo momento, questa stagione sarà un’esperienza molto preziosa per lui e sono convinto che potrà fare molto bene. Purtroppo la Lazio non riesce mai a schierare la difesa titolare. Quest’anno tanti problemi fisici hanno limitato tutto il reparto”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy