le voci, Calori: “La coppia formata da Lapadula e Pavoletti sarebbe perfetta”

le voci, Calori: “La coppia formata da Lapadula e Pavoletti sarebbe perfetta”

L’ex giocatore del Perugia, amato dai laziali per quel suo gol alla Juve che regalò lo scudetto ai biancocelesti, ha parlato del mercato del club capitolino

di redazionecittaceleste

 

ROMA – Alessandro Calori è intervenuto ai microfoni di Lazio Style: “Se la Lazio dovesse scegliere un allenatore straniero vuol dire che la società lo ha analizzato a 360°, bisogna solo dargli il tempo di conoscere il nostro calcio. Milinkovic è il giocatore che ha nel DNA le qualità per fare il trequartista, in questo ruolo può potenzialmente solo crescere ed esplodere. De Vrij è il leader della difesa, è giovane, preparato e forte, perdendo lui in questa stagione si sono perse le certezze. Per sostenere una squadra offensiva se non hai una grande difesa è dura. Cataldi deve capire che è un giovane di talento ma per emergere forse deve migliorare qualcosa, per stare a certi livelli e diventare un punto di riferimento deve fare il salto, sulle sue capacità non ci sono dubbi, ha tutto per poter emergere. Intorno alla Lazio girano tanti nomi per l’attacco, Gabbiadini è ancora inesploso, ha solo bisogno di spazio ma potente, con un gran tiro e può ricoprire più ruoli. Pavoletti è una prima punta fisica, ha forza, è un combattente. Lapadula deve affacciarsi alla Serie A ma si presenta con un bel biglietto da visita. Per caratteristiche la coppia formata da Pavoletti e Lapadula sarebbe perfetta”. Corradi intanto va contro la scelta di Lotito >>> CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy