Le voci, Canovi: “Inzaghi è contento ma sa di essere una seconda scelta”

Le voci, Canovi: “Inzaghi è contento ma sa di essere una seconda scelta”

Lo storico procuratore ai microfoni de La Città

 

ROMA – Dario Canovi, storico procuratore ed esperto uomo di calcio ha commentato così la situazione in casa Lazio ai microfoni de La Città: “In casa Lazio Inzaghi sarà pur felicissimo per questa panchina ma c’è consapevolezza di essere una seconda scelta. E questo non può fargli piacere. La Salernitana prende un allenatore a stagione già iniziata. Insomma, non parte benissimoSe deve investire lo farà sempre nella piazza che è in serie A. Parto dal presupposto che sono contrario a questa situazione di multiproprietà. Bisognerebbe dare più autonomia alla Salernitana, sarebbe a mio avviso giusto che le decisioni relative alla Salernitana non siano prese da chi è pure presidente della Lazio. Non è semplice gestire due club, anche se sono in categorie differenti. Non posso pensare che Bielsa abbia fatto un semplice capriccio. È vero che lo chiamano el Loco, ma per rifiutare una panchina importante come quella della Lazio devono esserci motivi seri“. Nel frattempo la Lazio le prova tutte per Valencia >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy