LE VOCI – Colonnese: “Lazio, annata nata male. La squadra ha paura”

LE VOCI – Colonnese: “Lazio, annata nata male. La squadra ha paura”

Ciccio Colonnese torna a parlare dell’attuale momento che sta vivendo la Lazio

Colonnese
ROMA – Torna a parlare di Lazio, Francesco Colonnese ai microfoni de “I Laziali Sono Qua”, trasmissione radiofonica in onda dalle 10 alle 13 dal lunedì al sabato sugli 88.100 FM di Elleradio

Su Lazio-Sampdoria

“La squadra non è brillantissima e ha paura. Molti giocatori non riescono ad esprimere la sfrontatezza della passata stagione. Giocatori come Felipe Anderson, Candreva, ma anche Djordjevic, stanno deludendo, per non parlare della difesa”.
Sul momento difficile della squadra di Pioli
“Sono quelle annate che nascono male, la Lazio è partita con l’eliminazione dalla Champions League, che ha portato insicurezza nei giocatori. La Lazio sembra aver dimenticato come si gioca a calcio, in barba a quanto dimostrato un anno fa. La piazza è esigente e queste pressioni si sentono”.
Sul tecnico biancoceleste
“L’anno scorso ha dimostrato qualità che in questa stagione sembrano sparite, pur avendo a grandi linee a disposizione la stessa squadra. Per me è venuta meno la mentalità, una mancanza di sicurezza che sta diventando sempre più pesante partita dopo partita”.
Su Inter-Lazio di domenica sera
“I biancocelesti sono ad un bivio. Arrivare alla sosta natalizia con soli venti punti significherebbe dire addio anche alla prospettiva dell’Europa League. Si troverà di fronte un’Inter che crede più che mai alla possibilità di lottare per lo scudetto. Sarà molto difficile fare punti a San Siro. Personalmente ero certo delle qualità dell’Inter, si tratta di una rosa di primissimo livello che può permettersi il lusso di tenere in panchina Kondogbia, sul quale sono stati investiti quasi quaranta milioni di euro”.
Sulle rivali dei nerazzurri per lo Scudetto
“Più che il Napoli vedo bene la Juventus, che sta tornando ai piani alti di prepotenza, e la Roma che, superato il momento difficile, potrebbe far valere il suo ottimo tasso tecnico. Il Napoli se Higuain non gira ha troppi problemi e questo in chiave Scudetto potrebbe essere decisivo”.
Sui sorteggi europei che hanno visto coinvolte le squadre italiane
“Sulla carta, tecnicamente l’impegno della Lazio mi sembra il più agevole, ma bisognerà valutare in quali condizioni i biancocelesti si presenteranno all’appuntamento. Anche in Champions per le italiane sarà dura, anche se il Real sta evidenziando difficoltà di cui la Roma potrebbe approfittare. Non escludo che, se la Juventus dovesse superare l’ostacolo Bayern, non possa poi condurre un cammino simile a quello dello scorso anno, pur essendoci comunque squadre stellari in lizza, come ad esempio il Barcellona”.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy