LE VOCI – De Martino: “Non temiamo sanzioni Uefa. Cori contro Keita…”

LE VOCI – De Martino: “Non temiamo sanzioni Uefa. Cori contro Keita…”

“Poi devo dire che il coro ‘italiano bas****’ per me è discriminante, quello l’abbiamo sentito più volte. Non è solo un discorso legato al colore della pelle, ma quello lo ritengo altrettanto grave e lo abbiamo sentito diverse volte”

De-Martino-Lazio

PRAGA – Lazio in ansia per il responso Uefa dopo i buu a Costa. Anzi no, secondo quando dice il responsabile della comunicazione, Stefano De Martino: “L’ha spiegato bene anche Pioli, è stato il giocatore dello Sparta a richiamare l’attenzione dell’arbitro perché dal campo non si è sentito niente e l’arbitro ha chiesto anche a Biglia e Keita naturalmente. Mallenco è andato a parlare con il mister, che mi ha spiegato come il direttore di gara fosse assolutamente tranquillo, gli ha detto che Costa ha chiesto di fermare il gioco perché aveva sentito questi cori. Non ha detto nulla di più di quello che si è visto in campo. Noi abbiamo sentito dei cori contro Keita, due volte: non so cosa ci sia scritto sul referto ma non ci sono discorsi su squalifiche di campo o altro. A fine partita non c’è stato un approfondimento, in questi casi si aspetta il referto, vediamo cosa verrà scritto dall’arbitro e lì poi eventualmente potremo dire qualcosa. Se siamo tranquilli? Onestamente sì perché è stato per primo l’arbitro ad essere tranquillo, poi a fine gara abbiamo fatto notare i cori nei confronti di Keita. Poi devo dire che il coro ‘italiano bas****’ per me è discriminante, quello l’abbiamo sentito più volte. Non è solo un discorso legato al colore della pelle, ma quello lo ritengo altrettanto grave e lo abbiamo sentito diverse volte”.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy