Le voci, Delio Rossi: “Di Canio andava valutato a livello professionale, no per il tatuaggio”

Le voci, Delio Rossi: “Di Canio andava valutato a livello professionale, no per il tatuaggio”

L’ex allenatore della Lazio ai microfoni di TMW

 

ROMA – Delio Rossi ha parlato della vicenda Di Canio attraverso i microfoni di Tuttomercatoweb.com: “Ho conosciuto bene Paolo e non ha mai nascosto le sue idee politiche. Da calciatore non le ha mai mischiate col campo. E il suo tatuaggio comunque non si scopre ora. Mi è sembrato, quello di Sky, un un tentativo di porre rimedio a questa questione. Capisco la volontà di tenere tutti tranquilli. Ma mi sembra anche un fatto tutto italiano. Non si vuole urtare la sensibilità di nessuno, però ripeto: Paolo si conosce e Sky lo sapeva. Credo che Paolo vada valutato a livello professionale. Ed è di ottimo livello”. Lotito intanto ha risposto al sindaco di Roma >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy