LE VOCI – Delio Rossi: “Lotito faccia una grande squadra o venda la Lazio”

LE VOCI – Delio Rossi: “Lotito faccia una grande squadra o venda la Lazio”

L’ex allenatore biancoceleste non usa mezzi termini: “E’ ridicolo pensare che fosse tutta colpa di Pioli”

delio rossi

ROMA – Delio Rossi attraverso le frequenze di Radiosei torna a parlare di Lazio: “Cambiare un allenatore è una sconfitta per tutti, vuol dire rinnegare delle scelte. Sarebbe ridicolo pensare che la colpa fosse solo di Pioli, il motivo va ricercato non dal punto di vista tecnico.Cambiare un tecnico è sempre sbagliato dal mio punto di vista. Nello spogliatoio ci sono delle dinamiche inspiegabili, a volte superficiali. Se lo spogliatoio si fosse spaccato per una fascia da capitano mi stupisce. I veri capitani possono essere altri, certamente può portare dei problemi però. Conoscendo l’ambiente Lazio e sapendo di questa situazione, se ne esce solo in due maniere. O fai una squadra importante che gioca bene a calcio e che può ravvicinare l’ambiente, fermo restando che ormai credo che la spaccatura non sia risolvibile, o vendi la società. Le squadre si costruiscono con un asse centrale forte. La Lazio quest’anno è venuta meno in quest’aspetto”. E su Felipe Anderson: “È un classico giocatore di contorno che può fare la differenza. Mi sembra un giocatore incostante che fa vedere le qualità a intervalli. Si estranea molto a volte, poi ha dei lampi. Con un’offerta convincente lo farei partire, anche se lui e Keita sanno fare la differenza. Sono giocatori di talento che possono spostare gli equilibri”. Infine sul campionato di Sampdoria e Lazio, avversarie domenica a Marassi: “Non mi aspettavo il campionato della Lazio, quello della Samp sinceramente sì. In questo momento è una Lazio serena, sarà una partita aperta”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy