LE VOCI – Fiona May: “Vanno educati i giovani contro il razzismo”

LE VOCI – Fiona May: “Vanno educati i giovani contro il razzismo”

“Stiamo lavorando insieme all’UEFA per trovare una soluzione a questo problema che attanaglia il calcio. Bisogna continuare, procedendo piano piano, Roma non è stata fatta in un giorno”

ROMA – Ai microfoni di Radio Radio Fiona May, responsabile della Commissione per l’Integrazione della FIGC, torna sui nuovi ululati a Praga: “Stiamo lavorando insieme all’UEFA per trovare una soluzione a questo problema che attanaglia il calcio. Bisogna continuare, procedendo piano piano, Roma non è stata fatta in un giorno. Dobbiamo sforzarci di educare i giovani perché cambiare l’atteggiamento degli adulti è difficile. Con quest’ultimi è necessario rispondere chiudendo le curve e programmando partite a porte chiuse. Regole e leggi. Le nuove generazioni che non nascono razziste vanno invece responsabilizzate. Loro possono invertire questo trend. Un processo in ogni caso lungo che non può esaurirsi in uno o due anni”.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy