Le voci, Gregucci: “Bisogna tornare allo stadio, questa Lazio può aprire un ciclo”

Le voci, Gregucci: “Bisogna tornare allo stadio, questa Lazio può aprire un ciclo”

“La storia recente dice che la mia previsione sul campionato fosse corretta”

ROMA – Angelo Gregucci è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3: “La Lazio deve ricompattare le fila, tornare allo stadio. Vedo manifestazioni di grande entusiasmo quando la squadra va in trasferta. Bisogna unirsi, non sempre nella storia del club le cose sono andate così. Essenziale per poi caratterizzarsi, noi ci siamo sempre esaltati nei momenti di difficoltà, la compattezza deve essere il primo comandamento. Poi bisogna far sì che i calciatori sentano il senso d’appartenenza. La storia recente dice che la mia previsione sul campionato fosse corretta. Non esistono due esterni come Felipe e Keita in Serie A ,difensori migliori di de Vrij. Centrocampista centrali migliori di Biglia e un allenatore come Inzaghi che conosce benissimo il settore giovanile. Ci sono tanti valori aggiunti e in crescita esponenziale, la Lazio può aprire un ciclo. Mi fido di Inzaghi, lui vede quotidianamente i calciatori e sa qual è la squadra migliore da mettere in campo. Bisogna preservare gli esterni, alcuni non hanno idea del loro potenziale. Felipe Anderson non sa quanto è forte”. Ecco le parole di Murgia >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy