Le voci, Inzaghi: “Keita deve restare, punto su di lui. Biglia è il punto fermo”

Le voci, Inzaghi: “Keita deve restare, punto su di lui. Biglia è il punto fermo”

Il mister parla in conferenza

AURONZO DI CADORE – Inzaghi in conferenza dopo la sfida con la Spal:  “Sono state due settimane intense, con la società ci sentiamo quotidianamente. E’ arrivato Lukaku che si giocherà il posto con Radu, sta arrivando Immobile. Interverremo in difesa, dobbiamo vedere sugli esterni il discorso Candreva. Ci sono dei tempi che vanno rispettati. Speriamo che arrivi qualcuno. Oggi Keita l’avrei utilizzato ma avuto un problema fisico e non volevo rischiarlo. Punto tantissimo su di lui, bisogna fare di tutto per trattenerlo. La società e l’allenatore vogliono trattenerlo, si trova in un limbo. Ci sono ancora dei giorni, quando è arrivato qui ha lavorato molto bene, con il Padova ha fatto il meglio. E’ una situazione che non si deve portare avanti, ci sono equilibri precisi che vogliamo che si rispettino. Con Basta e Patric come terzini siamo a posto chi starà meglio giocherà“.

CANDREVA – “Sembra un partente, ci sono delle trattative. E’ un grandissimo giocatore, è stato molto disponibile, è un fuoriclasse insieme a tanti altri. Sembra che debba cambiare squadra, è un top player ma se andrà via lo sostituiremo.

BIG – “Biglia deve essere il punto di partenza della Lazio, è nei tre migliori in Europa. Loro arriveranno il 30 luglio, dovranno lavorare a parte, non li dobbiamo rischiare. Quando sarà il momento opportuno li vogliamo portare al massimo. Deve restare, punto su di lui“.

GIOVANI – “Si sono messi in mostra, li ho visti crescere. dovranno fare la loro giusta crescita nelle serie inferiori

ATTACCO – “Djordjevic è generoso e lavora per la squadra. Con l’arrivo di Immobile abbiamo due centravanti con caratteristiche diverse. Sono tutti e due molto utili“. Intanto il mercato entra nel vivo >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy