Le voci, Manzini: “Bud Spencer lascerà un vuoto enorme, amava molto la nostra bandiera”

Le voci, Manzini: “Bud Spencer lascerà un vuoto enorme, amava molto la nostra bandiera”

Il Team Manager ricorda l’attore scomparso da poco

 

ROMA – Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, Maurizio Manzini ha ricordato Bud Spuncer: “E’ stato un grande sportivo oltre che un grande attore. Da atleta ha portato lustro all’Italia con i colori della Lazio. Ha vinto medaglie di tutti i tipi. Posso dire con cognizione di causa che è stato un grande uomo, ho avuto il grande piacere e onore di conoscerlo. Stamattina sono andato a vederlo in Campidoglio, sono andato per rendergli omaggio e per portargli la bandiera oltre che l’omaggio floreale voluto dal presidente. L’amava tanto la nostra bandiera, aveva una vera e propria passione, ne era innamorato. E’ stato un uomo forte e semplice come la gente che oggi era lì per lui in fila. Vederlo così mi ha fatto grande impressione: aveva l’argento vivo addosso, ha fatto mille cose, stava sempre in movimento. E’ arrivato il momento del suo meritato riposo. Il film a cui sono più affezionato? E’ una domanda difficile, forse “Lo chiamavano Trinità” è quello che ricordo con più gioia e nostalgia. Quel personaggio era proprio lui: burbero, falsamente aggressivo ma comunque un uomo dal cui agire sprigionava una generosità senza pari. Lascerà un vuoto enorme nel mondo del cinema, dello sport e dell’arte. Un uomo così occupava un larghissimo spazio morale”. Nel frattempo Bielsa ha scelto il difensore che vuole alla Lazio, ma il giocatore costa troppo >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy