LE VOCI – Marchegiani: “L’assenza di de Vrij ha pesato troppo sull’annata della Lazio”

LE VOCI – Marchegiani: “L’assenza di de Vrij ha pesato troppo sull’annata della Lazio”

L’ex portiere biancoceleste: “Seguo la squadra biancoceleste, ma non conosco le dinamiche che hanno causato l’esonero di Pioli”

Massimo Mauro

ROMA – In vista della gara delBarbera, la redazione di Mediagol.it ha intervistato in esclusiva l’ex portiere dei capitolini, Luca Marchegiani, adesso stimato opinionista e talent di SkySport. “Il Palermo quest’anno ha deluso molto le aspettative. Nessuno si aspettava a questo punto della stagione i rosanero con questa classifica – ha detto Marchegiani – .I molti cambi di allenatori hanno danneggiato l’ambiente e la squadra, che con Iachini non stava facendo grandi cose ma era in linea con le premesse di inizio stagione. Qualcosa non ha funzionato all’interno della società siciliana ed era meglio non cambiare. Anche queste voci che continuano a circolare non fanno il bene dei rosanero. Portare continuamente cambi in panchina destabilizza solamente ambiente a squadra“.

LAZIO – “La Lazio ha deluso parecchio in stagione, ma in alcune annate queste cose possono succedere. Seguo la squadra biancoceleste, ma non conosco le dinamiche che hanno causato l’esonero di Pioli. Le cose viste dall’esterno danno un’immagine da osservatore e non si può sapere cosa succede all’interno dello spogliatoio. La Lazio è la stessa squadra dell’anno scorso ed è inspiegabile questo rendimento cosi negativo, salvo identificarlo nell’assenza del difensore De Vrij, che è stato il punto di forza della difesa biancoceleste e in questo campionato la sua mancanza si è sentita abbastanza– ha sottolineato l’attuale opinionista di SkySport a Mediagol.it -. Rendimento negativo dei giocatori più rappresentativi? Questo è un problema di motivazioni e di stimoli. Ricordo che la Lazio in avanti è ben attrezzata, e a volte quando ha giocato Candreva è stato fatto fuori Felipe Anderson o Keita. Sono tutti degli ottimi giocatori. I biancocelesti in avanti hanno molte alternative tutte molto valide, anche lo stesso Kishna che è stato infortunato e adesso nuovamente a disposizione del mister. Ogni allenatore ha delle gerarchie. Il problema non è la scelta dei giocatori, ma il fatto che la squadra non è riuscita nel complesso ad esprimere gli stessi valori dello scorso campionato”.

SIMONE INZAGHI – “Lo conosco da giocatore e anche da allenatore perché spesso ci siamo visti. Lui è sicuramente un tecnico capace, ma adesso va visto con i ‘grandi’, perché ha guidato la panchina solamente della Primavera. Io credo che abbia una grande opportunità, perché questo cambio fatto adesso a poche giornate dalla fine con nessuno obiettivo per la Lazio, è un’occasione per la società per valutare il lavoro di Inzaghi con i ‘grandi’ – ha detto Marchegiani -. E’ una chance che spero riesca a sfruttare perché è un amico, un ragazzo che merita e che fa questo lavoro con grande serietà, impegno e umiltà. Ha accettato di fare la gavetta e piano piano si è guadagnato la considerazione di tutti”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy