Le voci, Mendicino: “Devo tanto alla Lazio, ma mi sono sentito abbandonato”

Le voci, Mendicino: “Devo tanto alla Lazio, ma mi sono sentito abbandonato”

“Personalmente devo dire grazie a questi colori, a questo nome”

 

ROMA – Ettore Mendicino è intervenuto ai microfoni di lazioingol.it: “È passato giusto un anno dalla cessione definitiva. È chiaro che alla Lazio devo tanto. Mi ha regalato grandi emozioni. Indossare e crescere con la maglia biancoceleste, avere l’opportunità di presentarmi al calcio ed esordire in Serie A, conquistare le Nazionali giovanili, fino ad arrivare all’Under 21. Personalmente devo dire grazie  a questi colori, a questo nome. È pur vero, però, che in questi anni probabilmente non sono stato molto ripagato dei miei sforzi, della mia professionalità, delle mie prestazioni. Mi sono sentito un po’ abbandonato nei primi anni, quando ero visto come un ragazzo promettente. Mi rendo conto adesso che probabilmente non sono stato seguito ed indirizzato come un giovane calciatore appena maggiorenne avrebbe meritato”. D’Amico intanto ricorda il suo passato in biancoceleste >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy