Le voci, Mezzaroma: “La Salernitana non è la succursale della Lazio”

Le voci, Mezzaroma: “La Salernitana non è la succursale della Lazio”

“La Salernitana può puntare alla Serie A”

 

ROMA – Sarà Giuseppe Sannino il nuovo allenatore della Salernitana. È il tecnico campano il profilo scelto dopo gli ultimi sviluppi in casa Lazio, una situazione mal digerita dalla piazza granata. Marco Mezzaroma ha risposto attraverso i microfoni di Telecolore: “Inzaghi ha già allenato in serie A, è un tecnico giovane e molto preparato. Avevamo scelto un profilo in prospettiva, fermo restando che avevamo preventivato il fatto che Inzaghi sarebbe tornato alla Lazio in caso di necessità. C’era un patto con Lotito. Capisco il clamore mediatico, ma ora dobbiamo solo pensare a lavorare e ad affrontare la nuova stagione. Non facciamola più grande di quello che è”. La Salernitana è stata accusata di essere una succursale dei biancocelesti: “I tifosi possono dire tutto quello che vogliono, assolutamente. La situazione però non è questa, lo penso io ma lo pensa anche Lotito. Inzaghi non era un ripiego o un prestito dalla Lazio, ma un profilo di grande valore. Cerco di essere sempre molto paziente e moderato, ma andando avanti con l’età mi rendo conto che la mia pazienza si riduce sempre di più. La Salernitana può puntare alla serie A, ambisce a questo traguardo come ogni società. Le questioni sulla multiproprietà e sulla succursale lasciano il tempo che trovano. Invito tutti a ricordare che stiamo parlando di calcio”. Nel frattempo già è stato bloccato il successore di Candreva >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy