Le voci, Miele: “Contro il Carpi sarà dura”

Le voci, Miele: “Contro il Carpi sarà dura”

L’ex terzino si proietta alla prossima sfida di campionato

miele

ROMARenato Miele, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM: “La Lazio sta vivendo un momento diverso, è cambiato l’ambiente, i calciatori hanno la possibilità di giocare e hanno ritrovato fiducia in loro stessi. Ovviamente il valore della Lazio non si è modificato ma quando si cambia allenatore, dal punto di vista psicologico chi si è sentito trascurato tira fuori il dinamismo. La partita con il Carpi non è facile perché non è come l’Inter che non ha problemi di classifica, qui la squadra di Castori ha bisogno di fare risultato. Saranno agguerriti e i biancocelesti dovranno dimostrare che sono ancora presenti con la testa e dal punto di vista agonistico. Sicuramente per il Carpi è la partita della vita, la Lazio invece deve verificare se questi miglioramenti che abbiamo visto sono dovuti al fatto che ha incontrato squadre ‘morbide’ oppure si è veramente rialzata. Inzaghi è vero che non ha fatto male ma le partite che ha allenato sono troppo poche per poter dire se ha i requisiti giusti per continuare. È una questione che si basa sul progetto della società, Inzaghi rappresenta una variabile del progetto.Dal punto di vista tecnico Simone ha messo in campo i giocatori con più voglia di mettersi in evidenza, questo è un punto a suo favore, ha colto al volo questa situazione. Dal punto di vista tecnico, in campo non noto differenze sostanziali da quello che faceva Pioli. I giocatori hanno ritrovato entusiasmo, l’atteggiamento è leggermente diverso, ha arretrato il baricentro difensivo. Questo atteggiamento tattico permette di affrontare la partita in maniera differente e permette di sfruttare al meglio la qualità dei giocatori. Nel calcio contano molto i risultati quindi l’impostazione della squadra dà ragione ad Inzaghi. Klose è uno di quei giocatori che non sai mai quando si spegne, fisicamente sta bene, è un atleta serio, un professionista esemplare, dentro e fuori dal campo e questo suo stato di forma non mi meraviglia. Anche in una partita con i più giovani fa bella figura, la sua capacità tecnica sopperisce alla mancanza di agonismo di quando aveva vent’anni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy