Le voci, Mirra: “Serve un’identità di gioco da imporre anche con le grandi squadre”

Le voci, Mirra: “Serve un’identità di gioco da imporre anche con le grandi squadre”

“La squadra in base ai risultati troverà più certezze e sicurezze nei propri mezzi”

ROMA – Vincenzo Mirra è intervenuto sulle frequenze di Lazio Style Radio: Il 4-2-3-1 e il 4-3-3 sono i moduli migliori per far esprimere questa Lazio. Il bel gioco a tratti c’è stato anche se abbiamo giocato contro una squadra in difficoltà, infatti al termine della gara purtroppo è stato esonerato Iachini. Dico purtroppo perché è una persona che conosco e mi dispiace ma questo è il calcio. La squadra in base ai risultati troverà più certezze e sicurezze nei propri mezzi. Sicuramente l’equilibrio sarà la parola da usare sempre, non solo dopo una vittoria. Il mister deve dare una certezza di gioco alla squadra. Inzaghi deve essere pronto a cambiare, a seconda delle evenienze, l’assetto tattico della squadra. E’ giusto che la squadra sia camaleontica perché questo fa capire la professionalità e la maturità della rosa, ma allo stesso tempo la Lazio deve avere un’identità di gioco. Contro le medie piccole i biancocelesti stanno ottenendo risultati importanti ma io credo che la Lazio meriti una sua identità di gioco da imporre anche contro una grande squadra”. Ecco le parole di Felipe Anderson >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy