LE VOCI – Nanni sbotta e svela: “Cacciato dalla Lazio per non aver eseguito gli ordini”

LE VOCI – Nanni sbotta e svela: “Cacciato dalla Lazio per non aver eseguito gli ordini”

“Io come Hernanes? No, penso più a Nedved, appena arrivava la palla io tiravo“

ROMA – Ai microfoni di Radiosei è intervenuto l’ex biancoceleste Franco Nanni, che ha avuto un passato in biancoceleste anche nelle vesti di allenatore: “Nel 2005 mi chiamò la Lazio. Mi scelsero come coordinatore tecnico, dovevo visionare gli allenatori, valutarli e riferire alla società. Dovevo confrontarmi e dialogare con loro, un ruolo anche un po’ scomodo. La mia esperienza non serviva, ero stato anni alla Juventus, mi piace lavorare con i ragazzi, insegnargli la tecnica. Presi la guida della squadra degli Allievi Nazionali a metà novembre, ma a metà aprile mi riferirono che avrei dovuto far giocare sempre un ragazzo. Io mi opposi, io ero l’allenatore e io dovevo decidere. Il ragazzo era il terzo portiere. Non ricevetti risposte molto carine, ma la società mi disse di avere grandi progetti da sviluppare con me. Gli dissi che ne avremmo parlato a fine contratto. Il 28 luglio venni contattato e mi dissero che non rientravo più nei piani tecnici della Lazio. A quel punto sono io che scelsi di andarmene. Se avessi seguito gli ordini dall’alto, non ci sarebbero stati problemi…”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy