Le voci, Nedved: “Fu Zeman a convincere Cragnotti a portarmi alla Lazio”

Le voci, Nedved: “Fu Zeman a convincere Cragnotti a portarmi alla Lazio”

““Ero convinto che sarebbe stato meglio procedere per piccoli passi, come andare a giocare in Olanda”

ROMA – Ora è una bandiera bianconera, ma tutto iniziò alla Lazio. Al magazine Ego, Nedved ricostruisce nei minimi dettagli il suo passaggio dallo Sparta Praga alla Lazio: “Dopo un po’ ho scoperto che Zeman mi voleva da molto prima che iniziassero gli Europei del 1996, ma il presidente Cragnotti non gli credeva, così ha aspettato di vedermi all’opera. Poi, naturalmente, il prezzo del mio cartellino è passato da mezzo milione di euro a 3.5. Tuttavia, sarei dovuto andare al Psv Eindhoven, c’era un accordo preliminare. Era tutto fatto, ma poi sono finito alla Lazio”. Il boemo lo chiamò mentre era in Inghilterra: “Sì, due volte. Era tutto concordato con il mio agente, Zeman mi ha convinto ad andare alla Lazio”.

Avevi qualche dubbio che passare dallo Sparta Praga alla Lazio fosse la decisione giusta?

“Ero convinto che sarebbe stato meglio procedere per piccoli passi, come andare a giocare in Olanda. Conoscete Zeman, è un gran chiacchierone (ride, ndr.), ha sottolineato l’importanza di andare in Italia. Mi ha detto che ero pronto per giocare in Serie A e che lui mi avrebbe preparato per questo. Ad essere sinceri, avevo un po’ di paura ad andare dritto in Italia, ma lui mi ha convinto. E sono contento che l’abbia fatto”.

Durante l’Europeo, ha parlato con Poborsky del fatto che tu stavi parlando con l’allenatore della Lazio, mentre lui era al telefono con Ferguson?

“Non tanto, in quanto stavamo ottenendo buoni risultati all’Europeo, e in quel momento sono venute fuori alcune informazioni riguardo a dei giocatori: come ad esempio dei contatti con Lazio, Manchester e Atletico. Ci ha fatto piacere, anche se forse per noi è stato controproducente. Era una cosa troppo grande, nessuno poteva immaginare cosa sarebbe potuto succedere. Non potevamo sapere che da lì a poco saremmo finiti in un grande club. Pensandoci a distanza di tempo… sono passati 20 anni! (ride, ndr.)”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy