Le voci, Paolini: “Anderson non può fare il terzino. Inzaghi tecnico pragmatico”

Le voci, Paolini: “Anderson non può fare il terzino. Inzaghi tecnico pragmatico”

Ecco le dichiarazioni del consulente di mercato ai microfoni di Lazio Style Radio..

ROMA- Esperto di mercato e consulente biancoceleste, Stefano Paolini ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio, dicendo la sua sulla posizione di Felipe Anderson, che tanto sta facendo discutere in questi giorni: “Felipe giocò una sola partita da terzino in Brasile. Stiamo parlando di un giocatore che non ha i movimenti del difensore e in quella partita ebbe qualche responsabilità in occasione del gol, ma si diede grande risalto alla sua prestazione poichè giocò molto bene. Si tratta di un giocatore versatile, di cui bisogna considerare però le caratteristiche offensive, può essere fondamentale per la Lazio. Ha avuto una buona evoluzione tattica e non escludo altre novità nel suo impiego. Partire da dietro con la palla, piuttosto che andare a riprenderla, può essere un vantaggio per lui, ma non bisogna scandalizzarsi se poi fa errori in fase difensiva. Negli schemi della Lazio è favorito proprio nel momento in cui ha il possesso del pallone. Nell’Under 21 ha giocato anche come centrocampista avanzato, può fare vari ruoli e incidere quando dialoga con compagni come Immobile. Dal punto di vista tecnico e psicologico deve sempre stare su di giri. Ha bisogno di entrare nel vivo del gioco e il tecnico deve cercare di stimolarlo. Con Pioli ha avuto un rendimento altalenante, per lui anche una singola parola rappresenta un fattore importante”.

Il brasiliano è anche il primo nella speciale classifica di dribbling riusciti in Serie A: “Può giocare anche come seconda punta. Ha il tempo per inserirsi, vede la porta e, se servito in modo adeguato, può risultare molto efficace. Il dribbling è indubbiamente una delle sue doti migliori, è nel suo dna, ma sa anche dosarlo. Lui e Keita sono valori aggiunti per questa Lazio, non si può prescindere dalla loro sintonia dentro e fuori dal campo. Inzaghi? Durante la partita potrebbe cercare di avanzare la sua posizione. La difesa a tre rappresenta una novità per il tecnico biancoceleste, anche con la Juventus è andata bene. Bisogna vedere ora come vorrà impostare il suo gioco. Al momento comunque ha un atteggiamento pragmatico: pensa principalmente a fare più punti possibile”.

Paolini ha parlato anche del nuovo acquisto biancoceleste Wallace, che proprio contro l’Empoli ha fatto il proprio esordio da titolare: “Ha dimostrato di essere pronto per il nostro campionato. La Lazio ha fatto bene a prenderlo. È capace di compiere interventi puliti e con de Vrij che dirige la difesa può solo migliorare. Può essere un giocatore da Lazio. Le prove saranno impegnative, ma i primi segnali sono positivi”.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy