Le voci, Petrelli: “Il prossimo anno la Lazio si riscatterà”

Le voci, Petrelli: “Il prossimo anno la Lazio si riscatterà”

Petrelli ha analizzato la stagione della Lazio

petrelli

ROMA – Sergio Petrelli, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM: La stagione biancoceleste è costata il posto a Pioli che non ha trovato continuità di rendimento, non è stato in grado di concretizzare quanto di buono fatto nella stagione precedente. Quando si torna indietro è una sconfitta. La Lazio ora dovrà fare i conti con un nuovo allenatore a meno che Inzaghi non sia entrato nelle grazie del Presidente e dei tifosi. A me non dispiace, potrebbe essere l’allenatore giusto per provare a tornare a buoni livelli, dopo una brutta stagione si troverà il modo di fare un’ottima annata. Già il fatto di aver messo in difficolta la società è un buon risultato per Inzaghi, sicuramente in sette partite ha dato qualcosa in più. Ha portato qualcosa di nuovo, ci ha fatto vedere, in due o tre partite, veramente delle belle cose, la società potrebbe concedergli una chance, ha il feeling con i giocatori e già da questa base si può arrivare ad ottenere qualcosa di buono. Lui ha fame di gloria, vuole arrivare a condurre una squadra ad ottimi livelli, Con i giocatori bisogna usare il bastone e la carota, bisogna farli lavorare ma anche concedere qualcosa di buono. Inzaghi ha portato la Primavera ad ottimi livelli, quando si è in un grande club non c’è una grande differenza tra allenare la Primavera e la prima squadra, lui è preparato a questo. La sconfitta contro la Samp è stata immeritata, si sono mangiati tanti gol, sembrava che la squadra giocasse a memoria con iniziative baldanzose, è stata una bella partita seppur persa. Lui fa giocare la squadra in una ottima maniera, è il momento buono per lui. Avrà una carica incredibile per condurre la Lazio, è una delle grandi squadre. Ora bisogna ripartire senza l’assillo di fare immediatamente dei risultati, ci sono degli anni in cui bisogna rifondare un gruppo per avere giocatori convinti di poter fare un ottimo campionato. Nella rosa biancoceleste ci sono dei ragazzi molto interessanti e di valore e qualche veterano che rimarrà ed aiuterà i più giovani. Sono convinto che la Lazio si presenterà in maniera più che buona. Klose è stato l’uomo di classe di questo ultimo periodo, un uomo di una grande educazione, mai polemico. È una persona di grande valore, il calciatore quando si trova in queste condizioni avrebbe potuto mettere in crisi la società invece ha sempre rispettato l’allenatore e la società. E poi fare 64 gol non sono pochi!”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy